TiDiGino Contest, Monitor real-time consumi energia di Michele Mancini

11 pensieri riguardo “TiDiGino Contest, Monitor real-time consumi energia di Michele Mancini

  • 26/07/2011 in 12:41
    Permalink

    Finalmente qualcosa di veramente ed immediatamente utile!
    E’ un tema attualissimo, un BRAVO meritato.

  • 26/07/2011 in 18:04
    Permalink

    bellissima idea!!
    spero che venga pubblicato sulla rivista magari anche in vendita come KIT; sarei molto interessato a costruire questo proggetto (penso come tanti altri lettori).
    Cordiali Saluti
    Diego

  • 26/07/2011 in 19:59
    Permalink

    ottima idea, è utilissimo per il controllo carichi abbinato ad un sistema domotico.
    mi piacerebbe avere tutte le specifiche per costruirlo.

  • 27/07/2011 in 12:31
    Permalink

    Mi sembra una buona idea, chiedo se posso essere contattato al mio email per un possibile utilizzo sui nostri impianti, dopo un propedeutico distribuito in almeno tre mesi del prodotto.
    Grazie, Romualdo

    • 27/07/2011 in 14:47
      Permalink

      Salve, il progetto è open source e quindi modificabile e implementabile dovunque si vuole , per me non ci sono problemi.
      Tutti i file sono scaricabili.

      Tra un pò di tempo aggiorno con la versione 2, arduino tramite Ethernet basata sul Wiznet W5100 pubblica i dati su “google power meter” e con labview è possibile scaricare lo storico e analizzare statisticamente i dati.

  • 11/09/2012 in 14:29
    Permalink

    Volevo chiedere se lo schema è adattabile anche ai contatori acea (che hanno lo stesso led che considera unità pari ad 1/1000 di KWh). Inoltre il contatore elettronico misura (con 2 led distitnti) sia la energia attiva che quella reattiva e volevo sapere se vi sono indicazioni su quali delle due sono significative rispetto ai consumi elettrici.

  • 26/04/2017 in 09:31
    Permalink

    Salve sig. Mancini mi chiamo Davide Balducci.
    E’ possibile sapere qualcosa in più su questo suo progetto, Monitor real time per consumi energetici? Mi riferisco al firmware, al circuito, alla scheda elettronica? In attesa di suoi riscontri cordiali saluti. Grazie.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0