3Drag, il buongiorno si vede dal mattino


04Drag01-420x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

Avevamo lasciato ieri sera 3Drag a stampare il nostro Goyle e stamattina abbiamo trovato un mostriciattolo che ci guardava dal piatto di stampa. Risultato perfetto, senza una sbavatura e quindi non abbiamo resistito alla tentazione di staccare il modello per far partire una seconda stampa dello stesso. In fondo in due potrebbero sentirsi meno soli. A parte gli scherzi, questo modello è cavo all’interno ed è stato pensato per diventare un mostriciattolo con un cuore LED RGB. L’uso del PLA neutro e semitrasparente è infatti stato fatto proprio per poter poi mettere all’interno il LED ottenendo una diffusione della luce con sfumature di intensità dovute alla forma del modello stesso.

04Drag04-420x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

La taratura del piano di stampa è ancora ottimale e l’opzione BRIM attiva ci permette di avere una perfetta adesione del primo strato in previsione di un processo di stampa abbastanza lungo.

04Drag02-406x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

Alle 14 mancano circa 150 strati su 560 e nessun difetto è visibile; presto Goyle dovrebbe avere un fratellino… e infatti il fratellino arriva per le 16, perfetto come il precedente.

04Drag03-420x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

Non c’è due senza tre, anche perché ci è venuto in mente un progettino che ha bisogno di tre diffusori per LED RGB, quindi malgrado avessimo previsto di andare a trovare degli amici per una festa di paese a sera, ritardiamo la partenza di circa mezz’ora per avviare una terza stampa identica. Avviamo il tutto, verifichiamo che i primi 15 livelli siano a posto, accendiamo la ventolina e partiamo.

04Drag05-420x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

… ma gli imprevisti sono sempre in agguato e quando torniamo a notte fonda dalla nostra gita troviamo che si è bloccato tutto a un terzo del modello, supponiamo per una inspiegabile decisione del notebook di andare in modalità sospensione dal quale si è ripreso dopo un po’ di insistenti manovre sul mouse. Non è la prima volta che ci capita e abbiamo il sospetto che se non si ha Repetier come finestra attiva, il sistema operativo decide di farsi un sonnellino interrompendo il flusso di dati verso la stampante che – appunto – resta con l’estrusore acceso, ma in un punto del suo viaggio di tracciamento di uno strato. Al riavvio la comunicazione con la stampante è solitamente persa e Repetier va in errore.

04Drag06-420x300 3Drag, il buongiorno si vede dal mattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.