In Massachusetts un parco eolico di 3mila chilometri in mare aperto

Turbina-eolica 

Sarà costruito nel Massachusetts un parco eolico in pieno mare aperto, che si estenderà per 3mila chilometri.

L’annuncio della costruzione dell’impianto, la cui esatta collocazione è al vaglio dei progettisti, che mirano a installare le pale eoliche lontano dalla costa per evitare di deturpare eccessivamente il paesaggio, è stato dato dal governatore Deval Patrick e dal segretario dell’Interno degli Stati Uniti, Sally Jewell.

Lo Stato del Massachusetts è stato ispirato nel suo progetto dal caso del parco eolico di Cape Wind, che dopo decenni di cause legali, che ne avevano impedito la costruzione, ha finalmente ricevuto il via libera nel 2010, puntando a divenire la prima installazione eolica offshore di rilievo negli Stati Uniti. Tra l’altro ad inizio luglio di quest’anno il Dipartimento dell’Energia americano ha annunciato il suo impegno con un fondo da 150 milioni di dollari per finanziare il parco eolico di Cape Wind.

L’empasse è stata superata grazie alla collocazione delle pale eoliche a distanza dalla costa e anche nel caso del nuovo parco nel Massachusetts si è deciso di procedere nel medesimo modo, ossia realizzandolo in una zona scevra da eventuali rivendicazioni ambientaliste e ad alto potenziale energetico.

Il parco dovrebbe essere infatti installato a 19 chilometri dall’isola di Martha’s Vineyard, ma le turbine sarebbero collocate ad una distanza ancora maggiore, in una posizione difficilmente visibile dalla costa.

Dopo la decisione dell’Environmental Protection Agency (Epa), di ridurre del 30% le emissioni di diossido di carbonio negli Stati Uniti entro il 2030 dai livelli del 2005, la produzione di energia eolica e da fonti rinnovabili è destinata ad essere sensibilmente incrementata nel Paese.

Fonte: Mass.Gov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0