Internet via satellite ad alta velocità e a basso costo con la costellazione O3b

O3b

O3b Networks ha annunciato che la sua costellazione satellitare progettata per le telecomunicazioni e per il trasferimento di dati da località remote, composta da otto satelliti, è pienamente operativa.

Il secondo gruppo di quattro satelliti della costellazione a orbita terrestre media (Meo), è stato lanciato con successo da Arianespace in Guiana francese, tramite un razzo Soyouz.

O3b (il cui nome deriva dai 3 miliardi di persone che sono attualmente prive di un accesso a Internet) offre una connessione ad alta velocità via satellite ad internet in luoghi nei quali è impossibile o molto difficile costruire infrastrutture a fibra ottica.

I primi quattro satelliti, che sono ormai in orbita da circa un anno, stanno offrendo servizi eccellenti a conferma delle caratteristiche peculiari di alta velocità, bassa latenza e costi contenuti del sistema O3b.

I satelliti sono stati immessi in orbita circolare intorno all’equatore a un’altitudine di 8063 km (orbita terrestre media) a una velocità di circa 11 755 mi/h (18 917,83872 km/h). Ogni satellite è equipaggiato con 12 antenne di banda Ka completamente orientabili (2 per i gateways, 10 per le connessioni remote) che utilizzano uno spettro di 4.3 GHz (2×216 MHz per trave) con un rendimento previsto di 1.2 Gbit/s per trave (600 MBit/s per direzione), per una capacità totale di 12 GBit/s per satellite.

Il primo satellite è stato realizzato presso il Cannes Mandelieu Space Center, mentre il resto della costellazione viene assemblato, integrato e testato a Roma, presso il Centro di Integrazione Satelliti della Thales Alenia Space Italia.

Jean Loic Galle, Ceo di Thales Alenia Space, ha affermato: “Il lancio del secondo gruppo di satelliti costituisce un importante passo in avanti verso il completamento della costellazione, che sarà seguito poi dal terzo gruppo all’inizio del 2015. Siamo molto orgogliosi di far parte di questa impresa, caratterizzata da una grande flessibilità operativa che  consentirà di  collegare a internet miliardi di persone che finora hanno avuto un accesso ristretto alla banda larga”.

O3b si è già accaparrata clienti in nazioni come le isole Cook, la Papua Nuova Guinea, la Repubblica democratica del Congo.

Steve Collar, O3b, CEO, ha dichiarato: “La parte più emozionante della nostra sfida ora è di tenere il passo con la domanda. Abbiamo già una serie di clienti impazienti per l’attivazione del servizio e i riscontri già ricevuti sono molto soddisfacenti”.

 Fonte: O3b Networks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0