La sonda indiana Mars Orbiter entra nell’orbita di Marte

New_launch_pad...

Dopo un viaggio lungo 650 milioni di km e durato dieci mesi, la sonda Mars Orbiter Mission (chiamata anche Mangalayaan – in sanscrito “Veicolo per Marte”) è entrata nell’orbita del Pianeta Rosso.

L’India è la prima nazione a raggiungere l’orbita marziana al primo tentativo e la quarta in assoluto dopo Stati Uniti, Russia e l’Unione Europea, battendo sul tempo la concorrenza della Cina. L’obiettivo della missione indiana è di ricercare, grazie all’ausilio di sensori tecnologicamente molto avanzati, eventuali tracce di metano e di forme di vita primitiva sul pianeta.

La conferma dell’ingresso della sonda nell’orbita marziana è arrivata dall’agenzia spaziale indiana ISRO (Indian Space Research Organization), che ha lanciato la missione
il 5 novembre 2013.

La missione Mars Orbiter è stata progettata e realizzata in tempi record e ha avuto costi molto contenuti: circa 74 milioni di dollari, un budget inferiore a quello del film “Gravity”, come ha sottolineato il premier Narendra Modi.

“L’India è riuscita a raggiungere Marte. Congratulazioni a tutti, all’intero Paese. Si è scritta la storia oggi”, ha affermato il premier. “Ce l’abbiamo fatta al primo tentativo. L’Isro ha progettato questo veicolo spaziale in tempi record, tre anni, ogni indiano è fiero di voi”, ha concluso Narendra Mori.

Fonte: Isro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0