Botlr, il primo robot maggiordomo, che lavorerà negli alberghi

Botlr

Ogni desiderio dei clienti dell’albergo sarà un ordine per Botlr, il primo robot maggiordomo operativo in un hotel, che è entrato in servizio nella patria delle nuove tecnologie a Cupertino, nelle vicinanze del quartier generale della Apple.

Il robot si muove ad una velocità discreta, quantificabile in 4 mph. Grazie ad alcuni sensori che sono capaci di percepire gli ostacoli e al sistema Wifi installato, può chiamare l’ascensore, trasportare le bevande, fornire informazioni o avvisare il cliente del proprio imminente arrivo.
A creare Botlr, alto tre metri e realizzato in maniera da apparire molto elegante, è la Savioke, un’azienda della Silicon Valley specializzata nella produzione di ausili robotici per i disabili.
“Con Botlr il personale dell’albergo è libero di pensare agli ospiti, fornendo loro un servizio di alto livello per soddisfarli al meglio”, spiega Tessa Lau della Savioke, che ha creato in precedenza anche il robot SaviOne.

“L’unico limite è lo spazio fisico in cui il robot lavora. Ci vuole un ambiente molto strutturato affinché comprenda al meglio dove andare e superi gli ostacoli aggirandoli”, spiega l’esperta di robotica Christina Bonnington. Al momento entrerà in funzione solamente un robot Botlr, ma se l’esperimento andrà a buon fine presto potrebbe essere affiancato da altri suoi simili.

Fonte: Savioke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0