FT600, FTDIChip interpreta l’USB 3.0

FT600

In occasione di electronica 2014 (Monaco di Baviera 11-14 Novembre 2014), FTDIChip ha presentato i  dispositivi FT600Q e FT601Q che rappresentano la prima generazione di prodotti per USB 3.0 realizzati da FTDI Chip e funzionano come bridge da SuperSpeed USB 3.0 a FIFO supportando velocità di trasferimento dati di picco fino a 3,2 Gbps. Il circuito integrato FT600Q è inserito in un contenitore QFN da 56 pin e ha un’interfaccia verso il bus FIFO a 16 bit, mentre il circuito integrato FT601Q in contenitore QFN da 76 pin ha un’interfaccia verso il bus FIFO a 32 bit. Entrambi i chip supportano fino a 8 endpoint, oltre a quelli di gestione. Gli endpoint sono collegati a dei buffer configurabili con capacità di ingresso di 16 kByte e capacità di uscita di 16 kByte.

Sia il modello FT600Q che il modello FT601Q supportano due modalità di interfacciamento; la modalità FIFO 245 e la modalità FIFO multicanale, offrendo così al progettista di sistema la massima flessibilità di utilizzo. La modalità FIFO 245 funziona con un protocollo più semplice, ma per i progetti più sofisticati è possibile sfruttare la modalità FIFO multicanale, che supporta fino a 4 canali logici FIFO e strutture dati ottimizzate per i trasferimenti a più alta velocità. La struttura FIFO è dotata di un buffer configurabile da 16 kByte. 

La funzione di risveglio remoto presente in questi chip può essere usata per riattivare rapidamente il controller USB host facendolo uscire dalla modalità di sospensione. La funzione di rilevamento di caricabatteria USB permette ai dispositivi USB periferici di identificare la presenza di una sorgente di energia capace di erogare correnti più elevate per velocizzare la ricarica. Ciò significa che il circuito integrato può rilevare il collegamento a una porta di carica dedicata conforme alle specifiche DCP (Dedicated Charging Port) e trasmettere un segnale che permette alla logica esterna di cambiare la modalità di ricarica. Il circuito integrato può anche sfruttare la maggiore capacità di erogazione di potenza prevista dallo standard USB 3.0, pur continuando a trasmettere i dati sul bus.

Ai progettisti viene offerta una grande flessibilità nella configurazione dei chip FT600/1Q per personalizzarne il funzionamento in base alle specifiche esigenze applicative. Tre le numerose applicazioni previste vi sono stampanti multifunzione, scanner, telecamere ad alta risoluzione, fotocamere, display ad alta risoluzione, sistemi di acquisizione dati, apparecchiature di telesorveglianza e sistemi di visione in ambito medico e industriale.

I circuiti integrati FT600Q e FT601Q funzionano nella gamma di temperature comprese tra -40⁰C e 85⁰C. Per supportare i progetti che integrano molteplici endpoint per la trasmissione di dati è stato sviluppato un driver con un’architettura completamente nuova, mediante il quale si riescono a sfruttare appieno le prestazioni disponibili nel sistema pur mantenendo la compatibilità con le API standard D2xx di FTDI Chip. Il driver permette di utilizzare i dispositivi con i sistemi operativi Windows, Linux e Mac. I nuovi prodotti sono in mostra presso lo stand FTDIChip (Hall5, Booth 261).

www.ftdichip.com/Products/ICs/FT600.html

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0