Il parco divertimenti più antico d’Europa punta sulle rinnovabili

tivoli

Tivoli Gardens è uno dei parco giochi maggiormente frequentati d’Europa e ora ha deciso di puntare dritto sulle energie rinnovabili e in particolare sull’eolico.

Il parco a tema, inaugurato nel 1843 a Copenaghen, avrà dunque attrazioni e luci alimentate dalle energie pulite, soprattutto eolica, prodotte dalla centrale di Advedore, di proprietà della Dong Energy. “In tal modo assicureremo una fornitura costante di energia verde, tagliando le emissioni di anidride carbonica prodotte dal parco”, ha rivelato Ellen Dahl, responsabile della comunicazione del Tivoli Gardens. “Il parco divertimenti consuma un’energia pari al consumo annuo di energia di 2.500 famiglie. Le 120.000 lampadine a incandescenza che ogni sera illuminano il vecchio parco di divertimenti generano molta parte di tale consumo”. Per ridurlo dunque il parco ha deciso di puntare sulle energie rinnovabili, dando vita ad una sinergia con i tecnici della Dong Energy, che hanno programmato una riduzione dei consumi di energia, iniziando a sostituire le lampade con i più efficienti Led.

“Con la collaborazione messa a punto con l’azienda Dong Energy, il Tivoli Gardens ha ridotto i consumi di energia del 10% e siamo vicini a raggiungere il nostro obiettivo, lasciando inalterato tutto il divertimento”, ha dichiarato Allan Schefte, direttore marketing di Dong Energy.

Fonte: Tivoli Gardens

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0