Dscovr monitorerà il vento solare

DSCOVR..

Dscovr, Deep Space Climate Observatory, la sentinella statunitense che dal cielo sorveglierà il sole per segnalare le tempeste geomagnetiche, sarà lanciata il 29 gennaio dall’Air Force Station di Cape Canaveral, in Florida, con un razzo Falcon 9 della SpaceX.

Dscovr avrà il compito di inviare un allarme tra 15 e 60 minuti prima che un’onda anomala di vento solare possa colpire la Terra.

La missione, frutto della collaborazione tra NASA, US Air Force e NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration,  fu inizialmente pensata per monitorare la Terra, però poi si è deciso di centrarla sull’osservazione continua del vento solare, per fornire previsioni e avvisi di allarme molto precoci sulle tempeste geomagnetiche in avvicinamento al nostro Pianeta.

Il vento solare, ossia il flusso di elettroni e protoni elettricamente carichi che viene rilasciato dall’atmosfera superiore del Sole è costante, ma diventa pericoloso nel caso di grandi esplosioni nelle quali il forte flusso di vento solare si dirige verso la Terra, causando bufere magnetiche, potenzialmente in grado di creare numerosi problemi ai sistemi radio ed elettronici terrestri.

Dscovr andrà a stazionare a circa un milione e mezzo di chilometri dalla casa madre, nel punto lagrangiano primo (L1), un’orbita di equilibrio a gravità neutrale tra la Terra e il Sole.

Il costo della missione si aggira sui 100 milioni di dollari.

Fonte: NOAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0