.

Energia dal moto delle maree nelle lagune: il progetto


maree-420x236 Energia dal moto delle maree nelle lagune: il progetto

Ed Davey, ministro britannico dell’Energia, ha intenzione di finanziare il progetto “Lagoon power plants”, che prevede la realizzazione delle prime centrali elettriche al mondo che sfruttano il moto delle maree nelle lagune. Da 50 anni in realtà esistono centrali che sfruttano il moto altalenante delle maree, ma nessuna quello delle lagune.

Di centrali ne dovrebbero essere realizzate quattro in Galles ed uno nel Somerset e in Cumbria: “Cattureranno le maree in entrata e in uscita dietro dighe gigantesche, utilizzando il peso dell’acqua per far così girare le turbine”, ha spiegato Roger Harrabin, analista ambientale.

Il progetto di Swansea, in Galles, sarà il più costoso e si dovrebbe aggirare sul miliardo di sterline, conferendo energia a 155.000 abitazioni, a costi molto più bassi rispetto al solito.

Il progetto sarà attuato da Tidal Lagoon Power che è convinta che i “Lagoon power plants” possano produrre energia a costi maggiormente contenuti e che le sei lagune interessate dal progetto potranno generare l’8% dell’elettricità di tutto il Regno Unito.

“Abbiamo alcune delle più grandi onde da maree del mondo e sarebbe davvero utile se potessimo sfruttare anche solo un po’ di quella energia pulita”, ha affermato Ed Davey, ministro britannico.

Il progetto per essere attuato deve superare le remore degli ambientalisti scettici per l’imponenza delle strutture da dover attuare e dei pescatori, che temono che tale opera possa spingere i pesci a migrare altrove.

Fonte: Lagoon power plants

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.