Le turbine eoliche volanti di Google

makani

Google ha in programma di far volare le sue innovative turbine eoliche volanti, nell’ambito del programma Project Makani.

Dai laboratori di Google X, gli Airborne Wind Turbine, velivoli con apertura alare di 25 metri, in grado di catturare il vento per produrre maggiori quantità di energia, effettueranno al confine tra California e Nevada, i test necessari alla loro messa in funzione.

Durante il volo, il sistema di turbine, che è collegato a terra con un cavo, raggiungerà un’altezza di 450 metri, seguendo una traiettoria circolare, che le renderà in grado di azionare le otto turbine eoliche che sono presenti sulle ali. Il principio adottato è quello dell’aquilone, ossia si spinge in aria un velivolo attaccato ad un cavo e sfruttando le correnti la turbina eolica volante può produrre energia.

L’idea di Google di costruire le turbine volanti è dovuta al fatto che la velocità del vento è maggiore e più costante a quote maggiormente elevate.

Le turbine eoliche volanti del Project Makani consentono dunque di ottenere più vento a costi inferiori, dato che i sistemi raggiungono quote più elevate (dagli 80 ai 350 metri), eliminando il 90% dei materiali delle turbine eoliche tradizionali, riducendone anche i costi. Ogni turbina volante può difatti generare il 50% in più di energia con una potenza di 600 kW.

Fonte: Makani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0