Missione spaziale lunare per la Russia entro il 2030


sss-363x300 Missione spaziale lunare per la Russia entro il 2030

Entro il 2029, la Russia ha in programma di inviare i suoi cosmonauti sulla Luna a 60 anni dalla missione storica che portò gli astronauti statunitensi sul satellite della Terra. A precederla sarà un volo di esplorazione senza equipaggio, fa sapere Igor Komarov, capo dell’agenzia spaziale russa Roskosmos.

Già nel 2014, esponenti del servizio spaziale russo avevano rilevato come lo sfruttamento delle risorse lunari sarebbe potuto diventare un elemento di competizione geopolitica molto rilevante per gli equilibri mondiali nei prossimi decenni.

Tra il 2016 e il 2025, la Russia invierà quattro rover sulla Luna, al fine di compiere test sulle proprietà fisiche e chimiche della superficie lunare. Poi tra il 2029 e il 2030 si passerà alla fase esplorativa con l’invio di missioni con equipaggio.

Infine tra il 2030 e il 2040, ci sarà l’invio di cosmonauti sulla Luna, che dovranno sorvegliare la zona e porvi delle infrastrutture di monitoraggio e osservazione.

Il governo russo, per godere di maggiore indipendenza, ha tra l’altro annunciato l’interruzione per il 2024 dei finanziamenti da destinare alla stazione spaziale internazionale ISS.

Fonte: Federal Space Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.