Missione compiuta: la sonda Messenger si è schiantata su Mercurio


messenger333-377x300 Missione compiuta: la sonda Messenger si è schiantata su Mercurio

Ottime notizie per la sonda Messenger della Nasa, che ha concluso il suo lungo viaggio nello spazio distruggendosi, come previsto, sulla superficie di Mercurio. L’impatto, avvenuto a circa 14.000 chilometri l’ora, ha generato un nuovo cratere sulla superficie del pianeta, del diametro di circa 15 metri.

La sonda, lanciata nell’agosto del 2004, era entrata nell’orbita di Mercurio il 17 marzo 2011, raccogliendo durante la missione oltre 250.000 immagini e una serie di dati e informazioni molto utili per comprendere l’origine e l’evoluzione del pianeta.

Prima di schiantarsi su Mercurio, Messenger  ha inviato gli ultimi dati al radiotelescopio di Madrid, che rientra nella rete Deep Space Network del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa.

La caduta libera di Messenger nelle vicinanze di un cratere del pianeta non è stata osservata da alcun telescopio poiché la sonda ha colpito il lato oscuro del pianeta dalla Terra

“Messenger è stata una missione di grande successo. Ora comincia una nuova fase della missione: l’analisi dei dati negli archivi che contribuiranno a svelare i misteri di Mercurio”, ha spiegato John Grunsfeld dalla Nasa.

Fonte: Nasa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.