Atmel adotta il sistema operativo MiCO di MXCHIP per soluzioni Wi-FI IoT

MiCO
Photo Credit: MXCHIP

Atmel e MXCHIP – una delle 10 più promettenti start-up cinesi nel campo dell’IoT – hanno annunciato che le due società stanno sviluppando congiuntamente una piattaforma Wi-Fi sicura e dal consumo energetico particolarmente ridotto per applicazioni in ambito Internet of Things, piattaforma che consentirà ai progettisti di ridurre i tempi di progettazione e di ingegnerizzazione delle proprie soluzioni in questo campo.

La piattaforma comune combina le soluzioni Atmel | SMART SAM G Cortex®-M4-based MCUs e SmartConnect WILC1000 Wi-Fi con l’ MXCHIP’s MiCO IoT operating system (OS) e offrirà agli sviluppatori la possibilità di realizzare una vasta gamma di dispositivi intelligenti per applicazioni IoT.

Il sistema operative MiCO (Micro-controller based Internet Connectivity Operating System) è stato lanciato nel giugno 2014 da  MXCHIP e Alibaba Smart Cloud; il sistema operativo, che funziona su una MCU a 32 bit con middleware per IoT e applicazioni smart hardware, risulta particolarmente efficiente, stabile, sicuro, ed attualmente è certificato da più di 800 clienti (Alibaba’s Smart Cloud, Arrayent, WeChat Airkiss, Ayla, Haier U+, Homekit, Japan HEMS, Microsoft, Amazon, IBM, FogCloud) per i rispettivi servizi di accesso; al momento è in funzione su più di un milione di dispositivi prodotti in tutto il mondo. Con MiCO OS, gli sviluppatori possono semplificare il processo di sviluppo del loro hardware, riducendo i costi complessivi di sviluppo software e di manutenzione, oltre a portare i prodotti più rapidamente sul mercato.

Con la rapida crescita del mercato IoT, i dispositivi intelligenti e connessi richiedono un accesso sicuro al cloud al quale, probabilmente, si connetteranno miliardi di oggetti alimentati a batteria. La nuova piattaforma combina il bassissimo consumo delle MCU della serie SAM G di Atmel, ideale per sistemi indossabili e sensoristica, la soluzione Atmel di connessione SmartConnect WILC1000 Wi-Fi – anch’essa a bassissimo consumo – e l’innovativo sistema operativo MICO IoT di MXCHIP particolarmente indicato per soluzioni IoT. Le tecnologie utilizzate in questa piattaforma garantiscono agli utenti un trasferimento sicuro dei dati con un consumo particolarmente contenuto.

WILC1000 di Atmel è un ricetrasmettitore Wi-Fi con amplificatore integrato che garantisce connessioni standard 802.11b/g/n con un consumo particolarmente contenuto; la massima potenza è di 20,5 dBm, ideale in ambito domestico. Disponibile in un package WLCSP da 3,2 x 3,2 mm, e controllato mediante MCU Atmel SAM G (con package da 2,84 x 2,84 mm), rappresenta la soluzione ideale per applicazioni IoT grazie anche al basso consumo energetico ed alla disponibilità di MCU a virgola mobile con SRAM di grande capacità. Per aumentare la sicurezza, la piattaforma può essere dotata del primo dispositivo (Atmel ATECC508A) di crittografia del settore che integra la soluzione ECDH per aggiungere riservatezza ai sistemi digitali, tra cui i nodi IoT utilizzati nella domotica, networking industriale, nei dispositivi consumer, medicale, mobile e in tante altre applicazioni. La soluzione ATECC508A integra anche l’algoritmo ECDSA che utilizza chiavi molto più piccole (e veloci) pur mantenendo gli stessi livelli di sicurezza.

Siamo felici di collaborare con MXCHIP per mettere a disposizione degli sviluppatori IoT piattaforme di connessione al cloud particolarmente sicure e con consumi eccezionalmente bassi” ha dichiarato Reza Kazerounian, Sr. Vice President e General Manager, Microcontroller Business Unit di Atmel Corporation. “Questa piattaforma fornisce una risposta alla necessità di accelerare la crescita di dispositivi indossabili IoT dando la possibilità agli sviluppatori di concentrarsi sull’applicazione senza dover pensare ai problemi tecnici legati ai consumi, alla sicurezza ed alla connettività. I nostri sforzi congiunti consentiranno ai progettisti con qualsiasi competenza di portare rapidamente sul mercato le loro intuizioni.”

Da questa collaborazione scaturiscono le sinergie che possono accelerare lo sviluppo di prodotti IoT; in particolare la presenza globale di Atmel abbinata alle risorse locali di MXCHIP consente ai progettisti IoT di implementare agevolmente servizi cloud per i loro dispositivi intelligenti che possono essere connessi in Cina così come in ogni altra parte del mondo”, ha affermato Wang Yong Hong, CEO di MXCHIP. “La nostra piattaforma combina facilità d’uso e semplicità, permettendo ai designer IoT con qualsiasi competenza  di accedere ai servizi cloud in tutto il mondo, sia che siano essi dei professionisti del settore o dei semplici hobbysti. La nostra collaborazione con Atmel si estenderà anche alla ricerca in campo IoT ed alla diffusione della conoscenza di tecnologie e prodotti”.

I dispositive della serie SAM G presentano elevate prestazioni, bassissimi consumi e ridotte dimensioni; la serie include anche la tecnologia SMART ARM Cortex-M4 MCU con FPU (floating point unit), algoritmi sensor fusion, frequenza di lavoro fino a  120 MHz, consumo inferiore a 102µA/MHz in modalità attiva, un tempo di risveglio inferiore a 5 µs, numerose periferiche di comunicazione seriale, ADC a 12 bit, DMA, ecc. La serie sfrutta i numerosi tool di sviluppo Atmel tra cui la pattaforma  XPlained Pro.

La piattaforma comune sarà disponibile entro maggio 2015. Per accelerare il processo di progettazione IoT, la piattaforma comprende il kit di sviluppo MiCOKit-G55, documentazione tecnica, note applicative nonché un kit di sviluppo software.

www.atmel.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0