La versione 2.1 dell’Intelligent Sensing Framework di Freescale semplifica e velocizza lo sviluppo di soluzioni IoT


ISF21-420x300 La versione 2.1 dell’Intelligent Sensing Framework di Freescale semplifica e velocizza lo sviluppo di soluzioni IoT

Freescale Semiconductor annuncia l’Intelligent Sensing Framework (ISF) 2.1, che ora include l’integrazione con il tool Processor Expert della società, per creare, configurare e generare applicazioni embedded basate su sensori per i microcontrollori (MCU) Freescale. Questa integrazione, unita alla funzionalità Sensor Fusion del framework e al supporto esteso per una gamma più ampia di sensori, semplifica e velocizza lo sviluppo di soluzioni basate su sensori per l’Internet del domani (Internet of Tomorrow) – dalla domotica e dai dispositivi indossabili a nuove applicazioni connesse, medicali e industriali.

Molte nuove soluzioni basate su sensori per Internet degli oggetti (IoT) sono immesse sul mercato da aziende startup che spesso non sono familiari con il complesso processo di estrazione,  combinazione e utilizzo dei dati dei sensori.  A fronte della crescente importanza che assumono i sensori per il successo delle applicazioni IoT, gli sviluppatori di soluzioni embedded devono trovare il modo di integrare in modo semplice e rapido flussi multipli di dati provenienti dai sensori  con i microcontrollori che gestiscono le loro applicazioni.

Per indirizzare queste dinamiche, l’integrazione di Freescale ISF con la tecnologia di sviluppo Processor Expert mette a disposizione un tool di facile utilizzo che snellisce e semplifica il processo di estrazione e inserimento di flussi multipli di dati provenienti dai sensori all’interno di un dispositivo o applicazione basati sulle diffuse famiglie di MCU Kinetis di Freescale.  Di conseguenza, gli sviluppatori possono concentrare l’attenzione sull’uso dei dati dei sensori invece che sulle modalità di estrazione e combinazione.

La crescita di IoT sta rendendo possibile la creazione di servizi in relazione a prodotti in precedenza non connessi e assolutamente ignari degli ambienti all’interno dei quali operano” ha dichiarato James Bates, SVP e GM del gruppo Analog and Sensors di Freescale, aggiungendo: “Al centro di questa trasformazione si collocano cluster di sensori intelligenti in grado di trasmettere informazioni in modalità wireless ed in sicurezza. ISF, unitamente alla tecnologia Processor Expert, consente agli sviluppatori di creare applicazioni embedded che utilizzano cluster di sensori in tempi molto più rapidi. Non dovendo più preoccuparsi di estrarre e raccogliere i dati provenienti dai sensori, gli sviluppatori possono dedicarsi all’inserimento di proprie funzionalità e IP, mettendo a punto innovazioni per IoT molto più velocemente rispetto al passato”.

Potendo usufruire degli MCU Kinetis, delle soluzioni di connettività, dei protocolli IoT e delle soluzioni di sicurezza di Freescale, ISF 2.1 è in grado di ridurre drasticamente il “time to market” di applicazioni IoT basate su sensori. Il framework può essere utilizzato con l’ampia gamma di MCU Kinetis di Freescale, fornisce supporto trasversale per la maggior parte dei sensori intelligenti di Freescale e complementa il vasto ecosistema di sviluppo degli MCU Freescale al fine di mettere a disposizione degli sviluppatori un ambiente di progettazione che consente di incorporare i sensori e i microcontrollori di Freescale nei sistemi embedded dei clienti.

ISF 2.1 è stato studiato per crescere in linea con il portafoglio di sensori Freescale e attualmente integra la libreria Sensor Fusion della società sotto forma di componente drop-in per i sensori nel Processor Expert. Questo componente abilita la completa configurazione dei sensori e degli algoritmi sottostanti. Il framework può trasmettere i dati provenienti dai sensori in unità di ingegnerizzazione comuni che consentono agli sviluppatori di passare da un sensore all’altro senza necessità di ulteriore codice per supportare i diversi formati specifici dei vari dispositivi. ISF è un elemento chiave per disporre agevolmente di dati da utilizzare nel workflow Sensor Data Analytics di Freescale, come dimostrato dall’embedded data logger della società per l’analisi dei dati.

Funzionalità aggiuntive:

  • Interfaccia a livello di registro verso i sensori
  • Streaming di dati seriali definiti dall’utente
  • Supporto di un’ampia gamma di accelerometri, magnetometri,  giroscopi e sensori di pressione di Freescale
  • Supporto degli IDE CodeWarrior e Kinetis Design Studio
  • Documentazione completa: manuale di riferimento software, documento API, note di rilascio
  • Disponibilità di corsi di formazione in formato video
  • Esempi di progetti riguardanti le schede dei sensori e le piattaforme di sviluppo Freedom di Freescale

ISF sarà esposto all’imminente Freescale Technology Forum che si terrà il prossimo mese a Austin, Texas.

Guarda il video:

Oltre alle demo in programma nel corso della manifestazione, rappresentanti Freescale forniranno informazioni dettagliate su ISF e sulla relativa tecnologia di data logger nel corso degli  incontri intitolati: “Sensors Data Collection and Processing for Sensors Data Analytics

L’ISF 2.1 viene rilasciato in modalità “public source” per cui il codice sorgente viene messo gratuitamente a disposizione degli sviluppatori durante il processo di sviluppo.

ISF 2.1 è scaricabile all’indirizzo freescale.com/ISF.

www.freescale.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.