Il SoC Wi-FI a bassissimo consumo RKi6000 di Rockchip porta la tecnologia Wi-Fi nel mondo IoT

RockchipRKi6000

Rockchip, azienda cinese di semiconduttori e soluzioni SoC, ha presentato al Computex di Taipei il chip per connessioni Wi-Fi RKi6000 con un consumo pari a quello dei dispositivi Bluetooth 4.0 LE, dell’85% più basso rispetto alle altre soluzioni Wi-Fi disponibili sul mercato.
Grazie al bassissimo consumo, questo dispositivo consente di portare le soluzioni wireless Wi-Fi e la tecnologia TCP/IP direttamente sui dispositivi per IoT, ottenendo nel contempo anche una riduzione dei costi e delle dimensioni.

Un nuovo traguardo per il Wi-Fi
Grazie alle nuove soluzioni circuitali adottate (molte delle quali brevettate), il processore SoC Rockchip RKi6000 stabilisce un nuovo traguardo nel campo dei dispositivi Wi-Fi, con un consumo energetico uguale a quello della tecnologia Bluetooth 4.0 LE (Low Energy); in ricezione il consumo è pari a 20 mA, inferiore dell’85% rispetto ad altre soluzioni con architettura Wi-Fi integrata. Rispetto agli standard ZigBee e Bluetooth, la tecnologia Wi-Fi è decisamente più comoda da utilizzare offrendo la possibilità di connettersi ad un’infrastruttura Wi-Fi standard; in passato i consumi elevati hanno rappresentato da sempre un ostacolo insormontabile all’integrazione di questa tecnologia in dispositivi portatili e per IoT. Ora, con la tecnologia del SoC RKi6000 Rockchip, questo ostacolo viene superato rendendo dal punto di vista energetico il Wi-Fi simile al Bluetooth 4.0 LE. Eliminando questo collo di bottiglia si apre la strada all’integrazione della tecnologia Wi-Fi nei dispositivi per IoT.

35 anni di funzionamento con due batterie AAA
Sviluppato congiuntamente con aziende partner, la nuova soluzione di Rockchip consente di ridurre il consumo e le dimensioni dei dispositivi per IoT, rendendo possibile un più rapido time-to-market e un design più efficiente. La tecnologia Rockchip permette ora anche ai dispositivi per IoT di utilizzare batterie a bottone; inoltre, facendo ricorso alle batterie AAA, risulta possibile raggiungere un’autonomia fino a 35 anni mentre le soluzioni più performanti disponibili sul mercato (Atmel) garantiscono in questo caso un’autonomia di soli 10 anni.

RKi6000_Comparazione

Scarica qui il documento di comparazione completo.

Il SoC RKi6000 consente di portare la tecnologia Wi-Fi direttamente  in numerosi campi applicativi: dispositivi indossabili, elettronica di consumo, elettrodomestici, sicurezza per la casa, sistemi di automazione, attrezzature mediche e automotive.

Il SoC RKi6000 sarà ampiamente utilizzato in applicazioni smart  a bassissimo consumo energetico offrendo grandi vantaggi:

  • Miglioramento delle prestazioni e dell’architettura a radiofrequenza: la tecnologia brevettata di Rockchip riduce notevolmente il consumo di energia dei dispositivi IoT, sia durante il normale utilizzo che in standby.
  • Adaptive Dynamic Power Control Technology: migliora l’efficienza energetica in diverse modalità di funzionamento, riducendo notevolmente il consumo di energia nei vari scenari applicativi; la potenza utilizzata dal chip viene adattata alle effettive esigenze di trasmissione dei dati e della qualità del segnale, ottenendo la massima efficienza energetica.
  • Connessione alla rete Wi-Fi senza l’attivazione del processore di controllo: per applicazioni IoT che richiedono lunghi tempi di standby pur rimanendo in linea, il Rockchip RKi6000 mantiene attiva la connessione Wi-Fi senza “svegliare” il processore principale, semplificando il circuito di alimentazione ed estendendo la durata della batteria.

Rockchip ha anche diffuso un video sul nuovo prodotto:

In termini di consumo energetico e di facilità di progettazione, vi è attualmente un grande divario tra le soluzioni WI-Fi basate su architettura tradizionale in radiofrequenza e le esigenze pratiche dei nuovi dispositivi per IoT”, ha affermato Gavin Que, Director of IoT Department di Rockchip.”Il SoC Rockchip RKi6000 elimina questo gap, specie per quanto riguarda i dispositivi indossabili ma anche in altre applicazioni IoT di elettronica di consumo, elettrodomestici, e in molti altri prodotti che utilizzano lo standard Wi-Fi, riducendo notevolmente i costi di sviluppo e implementazione, migliorando notevolmente anche il time to market”.

Il SoC Rockchip RKi6000 sarà disponibile a partire dal terzo trimestre 2015

www.rock-chips.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0