Ecco la prima auto che si muove grazie all’evaporazione


evaporazione-uto-420x248 Ecco la prima auto che si muove grazie all'evaporazione

I ricercatori della Columbia University di New York hanno costruito un’auto in miniatura ed una piccola lampada a Led, alimentandole con il processo spontaneo dell’evaporazione dell’acqua.

Come pubblicato su Nature Communications l’evaporazione è definita dai ricercatori come una nuova fonte di energia ‘pulita’ più potente di altre tipologie di energie alternative.

L’auto in miniatura e la lampada a Led sono mosse da un motore rotante simile ad un mulino e da un motore a pistoni, che convertono l’energia sprigionata dall’evaporazione in elettricità tramite dei muscoli artificiali, formati da nastri elastici ricoperti da spore di comuni batteri del suolo.

Le spore si restringono e si dilatano in risposta all’umidità ambientale. Quando l’acqua contenuta nel motore evapora generando umidità, le spore si dilatano e fanno allungare i nastri elastici su cui sono incollate. Mentre quando l’umidità si abbassa, le spore si restringono e fanno incurvare i nastri.

In tal modo si genera un ciclo che si autoalimenta in maniera efficace, visto che i nastri, attaccati ad un generatore, producono con il movimento continuo l’energia per alimentare la macchina.

Tale principio per i ricercatori potrebbe applicarsi per progettare automobili che per funzionare non dovrebbero avere bisogno di carburante o di batterie al litio.

Fonte: Nature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.