Il drone Aquila di Facebook che porterà internet dal cielo

drone aquilas

Jay Parikh, vicepresidente del Global Engineering and Infrastructure di Facebook, ha introdotto Aquila, il primo drone che avrà il compito di fornire l’accesso a internet a più di quattro miliardi di persone che sono attualmente offline.

Il drone, alimentato ad energia solare e con un’apertura alare degna del Boeing 737, sarà testato molto presto negli Stati Uniti.

Il drone aquila, che pesa solo 400 chili, è costruito in fibra di carbonio e volerà fra i 18mila e i 27mila metri. Ha un’autonomia di tre  mesi e distribuirà rete e connessione tramite la tecnologia laser. Oltre al progetto Aquila, c’è da segnalare infatti l’impiego di una nuova tecnologia laser capace di trasmettere dati alla velocità di decine di Gb al secondo in direzione di un bersaglio infinitesimale e da una distanza di oltre 15 chilometri.

Ha puntualizzato al riguardo Parikh: “Il nostro sistema di comunicazione laser potrà essere usato per connettere ogni nostro drone l’uno con l’altro e con la base a terra, rendendo possibile la creazione di un network che si potrà estendere fino alle aree più remote del pianeta”.

I due progetti ambiziosi sono stati presentati ad un anno dal lancio della piattaforma Internet.org e mirano a fornire direttamente internet ai 4 miliardi circa di persone attualmente che non godono dei benefici di una connessione online.

Fonte: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0