“Weaving a home”, la tenda sostenibile del deserto


tenda-s-420x236 “Weaving a home”, la tenda sostenibile del deserto

“Weaving a home”, tenda sostenibile che riesce a produrre in autonomia acqua ed elettricità è stata progettata da Abeer Seikaly per fornire un’abitazione duratura e confortevole a coloro che sono costretti a spostarsi in ambienti ostili.

La tenda sostenibile ha una struttura a tessera ed è composta da un tessuto tecnico strutturale ispirato alle lanterne cinesi ed ospita anche sulla sua sommità una cisterna per la raccolta di acqua piovana.

“Weaving a home” è composta da una base del diametro di cinque metri, che permette di abitare in uno spazio di due metri di altezza con in dotazione l’energia elettrica prodotta dalla tenda stessa che sfrutta l’energia solare.

A immagazzinare l’energia prodotta le batterie che illuminano la tenda anche di notte e ricaricano i dispositivi tecnologici.

Attraverso un particolare sistema di areazione che sfrutta i fori realizzati nella struttura si beneficia della ventilazioni e del riscaldamento durante i mesi invernali.

La tenda sostenibile ideata dall’artista e designer Abeer Seikaly è stata realizzata in particolare per persone in difficoltà come i rifugiati, al fine di rendere la loro vita in ambienti ostili maggiormente semplice, utilizzando le energie rinnovabili.

Fonte: Weaving a home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.