Sicurezza 2015 apre una finestra sull’Internet of Things


SicurezzaInt-420x249 Sicurezza 2015 apre una finestra sull’Internet of Things

Dopo aver confermato, grazie all’edizione 2014, il proprio ruolo di evento leader in Italia e tra i primi in Europa, SICUREZZA si ripresenta al mercato nel 2015 con un’edizione speciale, caratterizzata da una nuova collocazione negli anni dispari e un innovativo progetto espositivo che punta sempre di più all’integrazione tra sistemi e tecnologie.

Aprendo una finestra sull’evoluzione dell’ ”Internet of Things” (IoT) in cui le “cose” diventano smart, dialogano tra loro e tutto si collega in una unica rete, SICUREZZA 2015, insieme alla security, suo primario core business, dedicherà attenzione a prodotti e soluzioni legati a settori sinergici come la domotica, la sicurezza stradale e la cyber security. Spazio anche all’urban lighting, ai veicoli speciali, ai sistemi GPS, e ai prodotti e servizi  per la rilevazione e lo spegnimento degli incendi. Perché in un mondo in continua evoluzione, non solo sicurezza fisica e logica, ma la security diventa  un driver strategico di business, fondamentale non solo per la protezione e il controllo, ma anche per il monitoraggio delle performance e la gestione da remoto.

Unico evento internazionale dedicato al settore in calendario nel secondo semestre di quest’anno, la manifestazione, grazie alle numerose riconferme e alla fiducia mostrata da nuove realtà, si mostra in sintonia con un mercato sempre più vitale e ricco di opportunità.

Lo dicono i numeri: i preconsuntivi 2014 di ANIE Sicurezza confermano il trend positivo degli ultimi tre anni, con una crescita del fatturato aggregato rispetto all’anno precedente del 5%. L’industria italiana fornitrice di tecnologie per la Sicurezza e Automazione edifici rappresentata da ANIE Sicurezza a fine 2014 vale un fatturato totale aggregato pari a circa 2 miliardi di euro, confermandosi stabile malgrado il fenomeno generale del downpricing. Tra i comparti del settore cresce maggiormente la Videosorveglianza, con un incremento su base annua vicino al 10%, ma dà ottimi segnali anche il segmento Antintrusione con un incremento vicino al 7%, nel confronto annuo. Più contenuta rispetto alla media del comparto la crescita del segmento Antincendio, vicina al 2% annuo.

Per quanto riguarda la manifestazione, nel 2014 Sicurezza ha visto un incremento del 33% della superficie espositiva, del 23% del numero di espositori (a quota 512) e del 26% dei visitatori che sono stati 20.301. Numero che l’edizione 2015 dovrebbe ulteriormente incrementare.

Con SICUREZZA 2015 proponiamo un format sempre più vicino alle richieste delle aziende, e le adesioni ad oggi preannunciano già  che il nuovo corso degli anni dispari rappresenta una evoluzione importante, soprattutto in termini di internazionalizzazione – afferma Giuseppe Garri, Exhibition Manager di SICUREZZA. – Punteremo sulla rappresentatività dell’offerta, sulla valorizzazione dell’elevata ricerca tecnologica alla base delle soluzioni oggi disponibili, ma anche sull’attenzione all’evoluzione del mercato, con affondi su tematiche apparentemente più trasversali come l’Internet of Things e la Cyber Security. E presenteremo questo mondo ai buyer esteri provenienti dai mercati più interessanti per l’export – Bacino del Mediterraneo, Medio Oriente e Nord Africa – grazie a un investimento mirato e ottimizzato mediante la nostra piattaforma di business matching EMP (Expo Matching Programme). L’obiettivo a cui puntiamo è quello di essere vicino a tutte le imprese come partner, grazie anche alla sintonia con le associazioni dei produttori, ANIE Sicurezza e ASSOSICUREZZA, insieme alle quali stiamo costruendo il progetto puntando a diventare bacino di riferimento per tutti i mercati del sud Europa”.

www.sicurezza.it

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.