World Solar Challenge, da Darwin ad Adelaide con l’energia del sole


WSC2015 World Solar Challenge, da Darwin ad Adelaide con l’energia del sole

Dal 18 al 25 Ottobre 2015 ritorna la World Solar Challenge, la più importante gara tra vetture fotovoltaiche al mondo, che si sfidano lungo un percorso di 3.000 km che attraversa da Nord a Sud l’intero continente australiano, portando i concorrenti da Darwin ad Adelaide.

Un percorso che vedrà quest’anno la presenza di 41 team, suddivisi in tre categorie, provenienti da tutti i continenti. La maggior parte delle squadre sono espressione di Università o Scuole di Specializzazione, supportate quasi sempre da importanti sponsor locali che operano nel campo della produzione o distribuzione di sistemi fotovoltaici e elettronici.

Purtroppo a questa edizione, dopo anni di presenza, mancherà una squadra italiana; il team Onda Solare, per motivi di budget, non prenderà infatti parte alla manifestazione, nonostante i discreti risultati ottenuti nelle precedenti edizioni.

La World Solar Challenge è una manifestazione che ha come obiettivo la promozione della mobilità sostenibile, in particolare l’evento vuole dimostrare come sia possibile fare viaggiare una vettura con l’energia ricavata dai raggi del sole, convertita in elettricità da appositi pannelli fotovoltaici che ricoprono l’intera superficie della vettura.

Durante i giorni di gara, le vetture debbono fermarsi – ovunque si trovino – alle 17:00 in punto, con i componenti dei team che si accampano lungo i bordi della strada, stante la mancanza di città o semplici villaggi lungo il percorso. Più che una gara, dunque, la WSC è un’avventura, che oltre a mettere a dura prova i mezzi e le soluzioni tecniche adottate, richiede ai partecipanti spirito di adattamento e doti fisiche non indifferenti. Anche perché capita spesso che durante la notte sia necessario riparare o ricondizionare le vetture.

La competizione prevede tre categorie: Challenger, Cruiser e Adventure. I prototipi appartenenti alla Classe Challenger sono le Formula 1 della situazione: monoposto, con 6 metri quadri di pannelli fotovoltaici ed in grado di superare i 110-120 km orari di velocità massima. Si tratta della categoria più numerosa e più spettacolare con prestazioni altamente sofisticate sia per quanto riguarda i pannelli fotovoltaiche che la gestione del moto.

Le vetture delle altre due classi (Cruiser e Adventure) sono un po’ più vicine al mondo reale, prevedono più passeggeri e la possibilità di integrare l’energia fornita dai pannelli solare con ricariche lungo il percorso.

www.worldsolarchallenge.org/

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.