Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)


Tesla01-420x158 Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)

Con l’ultimo upgrade del software (v.7.0) rilasciato da Tesla Motors, la Model S diventa una vettura quasi autonoma: elaborando i dati provenienti da telecamere, radar, sensore ad ultrasuoni e GPS, la vettura riesce ad orientarsi automaticamente lungo il percorso selezionato, cambiare corsia e regolare la velocità in relazione al traffico; una volta arrivata a destinazione, la Model S è anche in grado di trovare un parcheggio libero e parcheggiare da sola.

L’ultima versione del software di Tesla Motors consente al guidatore di prendere confidenza con le tecnologie di guida autonoma e di valutare la capacità del software di evitare pericoli; pur non potendo fare scomparire il traffico, la Model S così configurata può ridurre il carico di lavoro del conducente e rendere più facile, sicura e piacevole la guida.

Insieme con le nuove funzionalità di guida autonoma, l’innovativo cruscotto della vettura visualizza le informazioni che il software utilizza in tempo reale per determinare il comportamento del veicolo.

Il pannello degli strumenti mostra un’immagine della strada sulla base dei dati rilevati dai sensori della vettura, fornendo al guidatore le stesse informazioni che la vettura utilizza per districarsi nel traffico; tra queste, la segnaletica orizzontale della carreggiata, la presenza di ostacoli o vetture nell’angolo cieco, quello della massima velocità consentita, l’allarme di collisione, il sistema di regolazione della velocità e il controllo della direzione.

Controllo della direzione (Autosteer, beta)

Questa funzionalità mantiene la vettura nella corsia impegnata e opera a stretto contatto col sistema di controllo della velocità.  Utilizzando una serie di controlli sull’angolo di sterzata, sulla velocità di rotazione del volante e sulla velocità della vettura, l’Autosteer assiste il conducente, migliorando notevolmente l’esperienza di guida. In ogni caso, anche con l’Autosteer abilitato, il conducente deve tenere le mani sul volante.

Tesla02-225x300 Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)

Cambio di corsia e Side Collision Warning

Per cambiare corsia con l’Autosteer inserito è sufficiente azionare l’indicatore di direzione: la Model S si sposterà automaticamente nella corsia prescelta quando le condizioni del traffico lo consentiranno.

Tesla-03-225x300 Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)

Il Side Collision Warning migliora ulteriormente la sicurezza della vettura allertando il conducente quando una vettura si avvicina troppo di lato; quando i sensori rilevano una vettura troppo vicina, sul cruscotto appaiono dei simboli grafici che avvisano il conducente del pericolo.

Parcheggio automatico (Autopark)

La Modello S può parcheggiare parallelamente alla corsia di marcia, facendosi carico anche di manovre complesse e difficili. Quando si guida a bassa velocità in città, una “P” appare sul pannello strumenti quando la vettura rileva un posto libero. Con un semplice tocco sul touchscreen sul quale appare l’immagine del posto auto ripreso dalla telecamera posteriore, la Modelo S inizierà la manovra controllando sterzo e velocità del veicolo.
Sicuramente l’era delle vetture autonome è molto più vicina di quanto si creda.

Tesla04-377x300 Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)

Ecco infine il video di presentazione delle nuove funzionalità della vettura:

[youtube FZ6lZJWL_Xk nolink]

www.teslamotors.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Un pensiero riguardo “Tesla Model S diventa autonoma (o quasi)

  • 02/11/2015 in 20:21
    Permalink

    Carina!Quanti Km. percorre con una batteria?
    QUANTO COSTA?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.