Maven svela i segreti dell’atmosfera marziana


maven..e-420x253 Maven svela i segreti dell'atmosfera marziana

Gli ultimi dati raccolti dalla missione della Nasa, Maven, che studia gli strati superiori dell’atmosfera, della ionosfera e della magnetosfera marziana, rivelano dettagli importanti sull’evoluzione del Pianeta Rosso.

Su Science vengono presentati i risultati che mostrano le correlazioni tra l’attività solare e il magnetismo residuo del pianeta rosso.

Le analisi degli strati superiori dell’atmosfera marziana indica che la frequenza con cui gli ioni si disperdono incrementa durante le eruzioni solari.

Durante la ricerca si è verificata un’esplosione solare di forte intensità avvenuta l’8 marzo. Durante l’evento i sensori di Maven hanno osservato il formarsi di forti rotazioni delle linee del campo magnetico del Pianeta, che hanno formato delle corde che si sono spinte nello spazio fino a 5mila chilometri dalla superficie di Marte.

Parallelamente è stato rilevato un abbondante flusso di ioni concentrate lungo le linee del campo magnetico, per arrivare nello spazio e diperdersi.

“Gli ioni erano composti da ossigeno molecolare (O2), anidride carbonica e ossigeno atomico e visto che in passato le esplosioni solari ipotizziamo che fossero molto più abbondanti di oggi è lecito dedurre che l’atmosfera di Marte venne sottoposta a una forte riduzione degli elementi che la componevano”, spiega Stephen Bougher della Michigan University.

Fonte: Science

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.