La prima pelle artificiale che sente i suoni


skine-420x240 La prima pelle artificiale che sente i suoni

La speciale pelle artificiale sviluppata in Corea del Sud dai ricercatori dell’Ulsan National Institute of Science and Technology, coordinati da Hyunhyub Ko, è in grado di percepire la temperatura, i suoni e la pressione.

Tale tecnologia che necessita ancora di importanti di test da effettuare al di fuori del laboratorio, potrà rivelarsi utile per realizzare arti artificiali ultra-sensibili. Finora le pelli elettroniche percepivano solamente temperatura e pressione, mentre qui ci troviamo ad uno step ancora più interessante, quello della percezione del suono da parte della e-skin.

I ricercatori hanno impiegato un materiale flessibile e sottile con solchi simili a quelli dei polpastrelli, creando al di sotto una pelle ferroelettrica microstrutturata, che ha due strati di materiali impilati, che una volta  schiacciati dall’esterno, producono corrente elettrica, rilevata da appositi sensori.

La pelle artificiale sviluppata dai sudcoreani come detto riesce anche a sentire. “Il rumore produce piccole vibrazioni nella pelle che fa scattare il meccanismo che genera la corrente elettrica da cui la pelle artificiale ricava le sensazioni. La e-skin cattura i suoni meglio del microfono di uno smartphone”, chiarisce Ko.

Fonte: Science

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.