La nuova famiglia PIC24F “GB6” aumenta la durata della batteria ed elimina la memoria esterna


GB6_Microchip-420x300 La nuova famiglia PIC24F "GB6" aumenta la durata della batteria ed elimina la memoria esterna

Microchip Technology ha annunciato l’espansione del proprio portafoglio di microcontrollori (MCU) PIC a basso consumo con l’introduzione della nuova famiglia PIC24F “GB6” con memoria flash – completa di Error Correction Code (ECC) – fino a 1 MB e 32 KB di RAM, la prima MCU a 16-bit nel portafoglio Microchip in grado di offrire una capacità di memoria così grande: memoria flash che può essere suddivisa in due blocchi con la funzionalità Live Update, che consente di eseguire due applicazioni differenti, permettendo la  programmazione simultanea di una partizione durante l’esecuzione del codice dell’altra.

Questa eccezionale combinazione di prestazioni  rende la famiglia PIC24F “GB6” ideale per applicazioni industriali, di elaborazione, in ambito medicale/fitness, e in tutte quelle applicazioni portatili che richiedono una lunga durata della batteria, nonché nella memorizzazione di dati senza l’impiego di una memoria esterna come, ad esempio, nei contatori elettrici, nei sistemi di climatizzazione, negli scanner per impronte digitali e nei giochi elettronici.

Una grande memoria on-chip è sempre auspicabile, e con 1 MB di Flash i nostri clienti hanno l’opportunità di eliminare la memoria esterna riducendo i costi di sistema” ha affermato Joe Thomsen, vice presidente della divisione MCU16 di Microchip. “Questa famiglia offre anche la possibilità di dividere in due blocchi la memoria flash grazie alla funzionalità Live Update che consente l’esecuzione di una delle due parti della memoria durante l’aggiornamento del codice dell’altra.”

GB6_Diagram_Microchip-420x300 La nuova famiglia PIC24F "GB6" aumenta la durata della batteria ed elimina la memoria esterna

Le MCU della famiglia PIC24F “GB6” presentano un consumo durante il funzionamento di 190 µA/MHz, mentre in modalità sleep assorbono solamente 3,2 μA. Utilizzando questi chip che hanno la possibilità di eseguire gli aggiornamenti del firmware over-the-air, i progettisti possono fornire un metodo conveniente, affidabile e sicuro per l’aggiornamento delle loro applicazioni.

Il set di periferiche di questa famiglia comprende un convertitore analogico-digitale (ADC) a 12 bit, 24 canali e 200 ksps; fino a 12 timer, sei UART e un USB-OTG che consente il funzionamento come device o host USB. I dispositivi integrano anche alcuni Microchip Core Independent Peripherals (CIPs) che funzionano senza impegnare la CPU; tra questi un Configurable Logic Cell (CLC) per controlli logici real-time e un Direct Memory Access (DMA) che consente un flusso dei dati più veloce con un minor consumo di energia.

Strumenti di sviluppo

La famiglia PIC24F “GB6” è supportato da tutte le suite e gli strumenti di sviluppo standard di Microchip; il plug-in PIC24FJ1024GB610 (cod. #MA240023, $ 25.00) è già disponibile per la Explorer 16 Development Board (cod. #DM240001, $129.99).

Gli otto dispositivi della nuova famiglia PIC24F “GB6” sono già disponibili in volumi di produzione con package a 64, 100 e 121 pin e memoria flash da 128KB a 1 MB. Questa tabella riassume le caratteristiche dei vari modelli.

www.microchip.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.