Il sogno di Tesla diventa realtà grazie al design italiano e a IDT


Apertura-420x300 Il sogno di Tesla diventa realtà grazie al design italiano e a IDT

Cento anni fa Nikola Tesla sognava un mondo in cui l’energia si trasmetteva senza fili, un mondo incredibilmente moderno che, giorno dopo giorno, sta diventando realtà.

Questo mondo, sempre più affollato di dispositivi elettronici che accompagnano ogni istante della nostra vita, continua ad essere sempre più bisognoso di energia, oggi più di ieri.

Per questo motivo, l’antico sogno di Tesla di un utilizzo più semplice dell’energia, è diventato di grande attualità, trovando le prime applicazioni pratiche grazie a società come IDT che, tra le prime, ha capito l’importanza di poter trasferire energia senza fili, ricaricando in maniera semplice le decine di dispositivi portatili che utilizziamo tutti i giorni, a partire dagli smartphone che, col tempo, da semplici telefoni si sono trasformati in computer, fotocamera, navigatore, sistema di pagamento, casella di posta elettronica, calcolatrice, riproduttore audio e video, orologio, registratore, navigatore, agenda, custode della nostra salute e tanto altro ancora.

La soluzione tecnologica di IDT, estremamente flessibile, comprende tutto l’hardware e il relativo software necessario per supportare la ricarica senza fili di dispositivi mobili.

Oltre ad aver fornito la tecnologia di ricarica ad aziende leader globali come Samsung, IDT ha recentemente proposto dei semplici kit di ricarica wireless che permettono anche ad aziende non elettroniche di integrare facilmente tale funzionalità all’interno dei propri prodotti.

E proprio per presentare la propria tecnologia e i propri prodotti ad una serie di aziende che possono trarre vantaggio dalla ricarica wireless, IDT ha organizzato lunedì 30 novembre 2015 presso lo Sporting Club di Monza “The Incredible Dream of Tesla”, un evento esclusivo al quale hanno preso parte molte aziende di Milano e della Brianza che operano nella produzioni di mobili, di complementi d’arredamento e nel design.

Un incontro tra il sogno di Tesla diventato realtà e il “segno” italiano, aziende che possono aver un ruolo ancora più innovativo nella costruzione del nostro futuro grazie alla capacità di immaginare, inventare ed alla qualità dei prodotti che sono in grado di realizzare.

È la prima volta che un fornitore di tecnologia porta i suoi prodotti presso una platea di potenziali utilizzatori, invitandoli ad immaginare soluzioni innovative.

L’invito di IDT è stato accolto da un centinaio di operatori che hanno partecipato all’evento, articolato in un momento scenico che ha ricostruito la storia e la vita di Nikola Tesla, e in un momento più tecnologico durante il quale sono state illustrate le caratteristiche e i prodotti che IDT propone per realizzare sistemi di ricarica wireless. Inoltre, in un’area laboratoriale, i partecipanti hanno potuto “toccare con mano” numerose demo ed esempi di dispositivi in cui sono stati integrati sistemi per la ricarica wireless.

Un evento tra passato e futuro, all’insegna dell’innovazione e del design: immersi in un’atmosfera d’altri tempi, gli spettatori sono stati guidati in un percorso all’interno dell’affascinante mondo della tecnologia e del design, attraverso testimonianze di esperti del settore, filmati e ritrovati innovativi.

Sul filo della memoria, la storia di Nikola Tesla e delle sue grandi invenzioni è stata raccontata da un attore nei panni di Mark Twain, grande amico dello scienziato serbo, pioniere dell’elettromagnetismo ma anche grande visionario con centinaia di brevetti al suo attivo negli ambiti più disparati.

E proprio dai suoi studi sul trasferimento di energia mediante campi elettromagnetici che è nata l’idea, pochi anni fa, di realizzare sistemi di ricarica wireless per dispositivi mobili, sistemi che possono essere integrati in tavoli, comodini, letti, banchi, interni di autovetture e altri mezzi di trasporto, elettrodomestici: in casa o in ufficio, al ristorante o in hotel. Una tecnologia che ha bisogno di persone ed aziende in grado di immaginare e realizzare le applicazioni più disparate, non solo in ambito consumer ma anche in campo industriale, medicale e dei trasporti.

IDT ha maturato una lunga esperienza sia con le tecnologie dell’induzione magnetica che della risonanza magnetica e partecipa attivamente alla definizione delle norme tecniche promosse dalle associazioni Wireless Power Consortium (WPC)Power Matters Alliance (PMA) e Alliance for Wireless Power (A4WP). IDT ha realizzato numerosi prodotti innovativi, tra cui il primo vero trasmettitore a singolo chip, il ricevitore singolo chip di maggior potenza di uscita e il primo circuito integrato ricevitore dual-mode compatibile con entrambi gli standard WPC e PMA. Alcuni dei principali attori di questo segmento di mercato hanno riconosciuto la leadership tecnologica di IDT e hanno siglato accordi di collaborazione; tra i tanti quello con Ikea che ha già a catalogo mobili e complementi d’arredamento con sistemi di ricarica wireless IDT, e quello con Samsung che integra le funzioni di ricarica wireless nei suoi smartphone Galaxy S6 edge+ e Galaxy Note5 e nei relativi caricabatterie wireless, oltre che nel caricabatterie wireless per lo smartwatch Samsung Gear S2. IDT ha collaborato con Samsung anche per la realizzazione del caricabatteria per Galaxy S6.

I più recenti circuiti integrati di IDT utilizzati nei prodotti Samsung sono programmabili in modo flessibile grazie al microprocessore incorporato, che ha permesso di supportare la personalizzazione delle caratteristiche effettuata da Samsung per offrire delle funzioni uniche e particolari, come la ricarica rapida, dapprima nei modelli Galaxy S6 edge+ e Galaxy Note5 abbinati ai caricabatterie Samsung. Questa funzionalità permette agli utilizzatori di ricaricare i dispositivi  fino a una volta e mezzo più rapidamente rispetto a quanto possibile con le soluzioni di ricarica wireless tradizionalei.

E proprio Samsung era uno degli attori che hanno animato l’area laboratoriale  con i suoi smartphone e i relativi sistemi di ricarica. Altre demo sono state messe in mostra  dalla stessa IDT e da aziende partner tra cui la nostra società: lampade, utensili, droni, dispositivi indossabili, cuffie wireless, e tanti altri prodotti possono ormai “dare un taglio” ai fili per la ricarica. Anche se lo spazio a disposizione è limitato, è possibile integrare questa tecnologia in moltissimi dispositivi portatili, magari facendo uso di moduli molto più piccoli, come quelli da noi progettati e presentati all’evento di Monza.

Proprio per incentivare l’impiego di questa tecnologia, IDT, con il supporto di Digi-Key, ha recentemente lanciato un concorso (attenzione, scade a fine anno!) per creare dispositivi innovativi con ricarica wireless.  Inoltre, al fine di rendere più semplice la realizzazione di nuovi prototipi wireless, ha introdotto dei kit di sviluppo semplici e pronti all’uso, con modalità di integrazione plug-and-play, che permette ai progettisti di inserire la funzionalità di ricarica wireless nei loro prodotti nel giro di qualche ora.

L’idea della filiale italiana di IDT di portare questa tecnologia tra i possibili utilizzatori con un approccio originale e innovativo quale quello dell’evento “The Incredible Dream of Tesla” è sicuramente apprezzabile e da tenere in considerazione anche per altre tecnologie e altri contesti.

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.