In vendita negli USA il primo sistema di navigazione olografico al mondo

wayray_navion

Grazie al supporto per la connettività di Orange Business Services, da pochi giorni negli USA è possibile acquistare e installare sulla propria vettura il sistema di navigazione olografico WayRay Navion che proietta sul parabrezza del conducente immagini olografiche del percorso e altre informazioni relative alla vettura  (velocità, km percorsi, ecc.).

Un vero e proprio sistema di realtà aumentata che consente di guidare in tutta sicurezza senza distrarre l’attenzione dalla strada, visualizzando nel contempo le informazioni sul percorso. Una tecnologia innovativa e precisa di origine militare che però non comporta l’impiego di caschi o occhiali speciali.

Dopo vari concept presentati nel corso del 2015 da alcune case automobilistiche, il prodotto della startup svizzera WayRay è il primo del genere per il mercato aftermarket realmente disponibile.

La tecnologia olografica combina in tempo reale le informazioni di un sistema di geolocalizzazione particolarmente preciso con quelle prelevate dalla presa OBD della vettura, proiettando le informazioni grafiche sul parabrezza in modo che si sovrappongano con precisione a quelle catturate dall’occhio del conducente attraverso il vetro anteriore.

WayRay_element

Orange Business Services fornisce la connettività wireless e il supporto ai clienti americani di WayRay garantendo un servizio di elevata qualità in modalità 24/7 negli Stati Uniti, con una opzione che permetterebbe a WayRay di espandersi facilmente ad altre regioni del mondo, come l’Asia e l’Europa.

Questi dispositivi rappresentano un enorme passo avanti nel concetto di vettura connessa“, ha detto Vitaly Ponomarev, fondatore e CEO di WayRay. “Abbiamo adattato la tecnologia aerospaziale di realtà aumentata più avanzata a dispositivi commerciali facili da usare, che grazie a Orange Business Services è possibile utilizzare su qualsiasi auto negli Stati Uniti. Questa è la vera innovazione che può cambiare il modo in cui le automobili viaggiano, un ulteriore passo verso le vetture a guida autonoma. Un piccolo mini proiettore che si inserisce sopra qualsiasi cruscotto sovrappone un’immagine olografica sul parabrezza dell’auto, senza disturbare la normale guida, fornendo nel contempo tutte le informazioni sul percorso. Il dispositivo utilizza anche comandi vocali e gestuali per un’esperienza di guida unica”.

https://wayray.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0