.

La batteria al litio che si spegne quando diventa troppo calda


litio-385x300 La batteria al litio che si spegne quando diventa troppo calda

La prima batteria al litio che si spegne quando raggiunge un calore eccessivo, evitando effetti sgraditi, è stata ideata dai ricercatori dell’Università di Stanford.

Gli incendi accidentali delle batterie agli ioni di litio capitano non di rado, come sottolineato da Zhenan Bao, docente di ingegneria chimica all’Università di Stanford: “Abbiamo progettato il primo dispositivo che può essere spento e riacceso durante cicli di riscaldamento e raffreddamento ripetuti senza che le sue prestazioni vengano in qualche modo compromesse”.

Perforazioni o sovraccarichi delle batterie possono provocare esplosioni molto pericolose soprattutto se la temperatura degli storage supera i 150 gradi Celsius.

Il nuovo sistema messo in pratica dai ricercatori prevede l’utilizzo di un materiale plastico con incorporate particelle di nichel dotate di micro punte sporgenti, rivestite da grafene e incorporate in un thin film di polietilene elastico.

L’esperimento è andato a buon fine nei test quando la batteria è stata riscaldata ad una temperatura superiore ai 70 gradi Celsius: il film di polietilene si è espanso generando lo spegnimento del dispositivo ed evitando problemi e quando la temperatura è scesa sotto i 70 gradi le particelle sono tornate a toccarsi e la batteria ha ricominciato a funzionare.

Fonte: Stanford University

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.