Maker Faire Bay Area, dove tutto ha avuto inizio


Maker_Faire_Bay_Area_2015-420x300 Maker Faire Bay Area, dove tutto ha avuto inizio

In quasi tutti i paesi del mondo è possibile partecipare a una Maker Faire o, perlomeno, ad una Mini Maker Faire. Da questo punto di vista dobbiamo dare atto a Dale Dougherty ed al suo team di essere riusciti a far sì che tutti questi eventi, anche quelli più lontani, fossero caratterizzati dallo spirito che anima il Maker Movement e che contraddistingue questo tipo di manifestazioni: grandi kermesse dove chiunque ha la possibilità di fare conoscere e condividere con i visitatori il frutto della propria creatività, declinata secondo quelle che sono le proprie conoscenze e inclinazioni personali.

Ecco così il più banale dei monopattini – ma che si piega e che sta in una tasca – o il mostro meccanico realizzato con gli avanzi raccolti in una discarica di bulldozer; o, ancora, l’applicazione elettronica supertecnologica realizzata grazie alla semplificazione progettuale resa possibile da board come Arduino o Raspberry Pi: applicazioni realizzate per risolvere una specifica necessità personale, per il piacere di condividere con altri le proprie passioni o magari solo per puro e semplice divertimento. Oppure per rispondere a esigenze più generali, per dare il proprio contributo a trend tecnologici o a sviluppare e portare avanti esperienze di altri. Il tutto all’insegna della condivisione, resa oggi possibile da Internet. Non a caso questo movimento è nato ed è cresciuto insieme alla Rete.

MF16BA_Badge_255 Maker Faire Bay Area, dove tutto ha avuto inizio

Nonostante ciò, nonostante tutte le Maker Faire siano in grado di rappresentare lo spirito più genuino del Maker Movement, la manifestazione di San Mateo, vicino a San Francisco, dove la Maker Faire è nata nel 2006, rappresenta ancora oggi un evento unico e imperdibile.

Sarà per la zona dove si svolge, per le persone che la frequentano, per i progetti proposti – spesso strampalati e completamente fuori di testa – sarà per l’odore di cipolla degli hamburger o per quello delle frittelle, o per le canzoni delle band country, sarà per tutto questo che la Maker Faire della Bay Area rappresenta fino in fondo quello che è lo spirito del movimento dei Maker.

E che ogni anno è in grado di ispirare centinaia di migliaia di visitatori, di curiosi, di altri maker, che cercano di cogliere da quest’atmosfera, in maniera conscia o meno, i contorni del futuro che sta arrivando.

A San Mateo (California) il 20-22 Maggio 2016.
Ulteriori informazioni:
http://makerfaire.com/bay-area/

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.