.

Cisco TelePresence per l’assistenza ai malati oncologici


Cisco-420x300 Cisco TelePresence per l’assistenza ai malati oncologici

Un innovativo modello organizzativo e gestionale nella cura dei pazienti oncologici che trova nella tecnologia Cisco TelePresence un elemento fondamentale è in corso presso l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige (ASDAA).

Si tratta di un progetto di Certificazione della chirurgia oncologica che intende creare reti cliniche provinciali in grado di mettere in relazione tutti i professionisti che trattano patologie oncologiche nei sette ospedali della provincia. Il pilastro di questa best practice è costituito da Gruppi Interdisciplinari di Patologia, detti Tumorboards aziendali, attivi in modalità di videoconferenza grazie alla soluzione Cisco TelePresence.

L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige è nata nel 2007 dall’unione delle precedenti quattro USL di Bolzano, Merano, Bressanone e Brunico e conta ad oggi oltre 9.000 dipendenti, di cui circa 1.000 medici. Prima dell’implementazione di questo progetto, i medici erano soliti comunicare per telefono/fax o incontrandosi presso le diverse sedi ospedaliere per discutere dei casi clinici. Tale approccio risultava però “costoso“ e difficilmente implementabile in ogni ospedale a causa della scarsità di risorse e delle difficoltà di condivisione delle competenze mediche altamente specializzate richieste (es. oncologi, medici, radioterapisti, patologi).

Il Responsabile del progetto di riforma oncologica in Alto Adige, Dott. Luca Armanaschi afferma che “Il tumorboard aziendale garantisce una visione complessiva del paziente oncologico, dopo una discussione tra tutti gli operatori specializzati presenti nei sette ospedali provinciali. La partecipazione in videoconferenza di un team multidisciplinare composto da chirurghi, oncologi, radioterapisti, radiologi, patologi, infermieri e altri specialisti rappresenta un enorme vantaggio per i pazienti e per lo sviluppo delle competenze professionali di tutti gli operatori coinvolti”

La Ripartizione Aziendale Informatica, in collaborazione con l’azienda partner TMS Telemedicine South Tyrol Srl, ha interconnesso i sette presidi ospedalieri ed il Servizio Aziendale di Radioterapia usando la tecnologia Cisco TelePresence. Ciascun ospedale dispone di una sala di videoconferenza collegata in rete ed equipaggiata con due monitor da 52 pollici. Inoltre, grazie alla soluzione Cisco Jabber, medici e specialisti possono eventualmente partecipare alle videoconferenze anche mediante i loro dispositivi desktop o mobili.

ASDAA sta già valutando l’opportunità di estendere l’utilizzo della tecnologia Cisco TelePresence ad altri reparti ospedalieri per altre patologie.

www.cisco.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.