Doppio successo per Space X


SpaceXWEB-420x300 Doppio successo per Space X

È sicuramente un periodo molto positivo per Elon Musk, il proprietario di Tesla e di Space X.

Dopo il successo nelle prevendite della nuova Model 3, questa volta il progetto di recuperare e riutilizzare un razzo utilizzato per mettere in orbita un satellite è riuscito al Falcon 9 partito venerdì 8 aprile alle 22:43 ora italiana dalla base di Cape Canaveral per portare in orbita la capsula Dragon CRS-8 con i rifornimenti per la stazione spaziale internazionale.

La capsula ha raggiunto la ISS ed è stata catturata dall’apposito braccio robotico mentre il primo stadio del Falcon 9 (con i nove preziosi motori Merlin), ultimata la spinta, è riuscito a rientrare nell’apposita piattaforma marina atterrando “in piedi”.

Dopo quattro tentativi falliti di pochissimo, questa volta il vettore Falcon 9 ha centrato la chiatta cargo ASDS (Autonomous Space Drone Ship) che lo attendeva nell’Atlantico, atterrando in posizione verticale e senza danni apparenti ai motori e agli altri organi di controllo a dimostrazione che la tesi di Elon Musk di un riutilizzo del vettore principale non era un’utopia. Questa strategia, tra le altre cose, consentirà una riduzione dei costi di almeno il 20-30% delle operazioni di lancio.

Un ulteriore passo verso il sogno di Elon Musk, quello di portare il primo uomo su Marte entro il 2018.

www.spacex.com/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.