RadarIno by Luca Castagna & Riccardo Berra

15 pensieri riguardo “RadarIno by Luca Castagna & Riccardo Berra

    • 15/06/2016 in 20:53
      Permalink

      Grazie Aldo! 😀

      Ora attendo anche le motivazioni invece di chi ci ha messo 1. 🙂

      Risposta
  • 17/06/2016 in 20:33
    Permalink

    Fantastico da primo premio e da presentare ad una casa automobilistica

    Risposta
    • 20/06/2016 in 17:28
      Permalink

      Grazie Carmelo, molto gentile, anche se chiaramente il materiale è a bassissimo costo, per l’autodrive (che immagino sia quello a cui stavi pensando) servirebbe più qualcosa al laser, ma diciamo che dal punto di vista prettamente concettuale ci hai preso.
      Ad ogni modo, abbiamo puntato tutto sull’originalità, spero che paghi, anche se al momento non sembra.

      Risposta
  • 19/06/2016 in 00:26
    Permalink

    Bellissimo, originale Bravi!

    Risposta
  • 20/06/2016 in 16:44
    Permalink

    è una implementazione dei progetti con HC-SR04 ma è una ottima realizzazione anche perché avete risolto egregiamente alcuni problemi meccanici. Ottimo, complimenti

    Risposta
  • 20/06/2016 in 17:29
    Permalink

    Grazie anche a te Domenico per i complimenti. 🙂

    Risposta
  • 21/06/2016 in 15:28
    Permalink

    Davvero un progetto interessante, da copiare subito!

    Risposta
  • 23/06/2016 in 09:00
    Permalink

    Bellissimo progetto; idea non nuova (per esempio, http://arduinobasics.blogspot.it/2013/01/arduino-basics-sonar-project-tutorial.html) ma ottima implementazione (posso sbagliarmi, ma non credo di aver visto altrove l’integrazione di quattro sensori, che puo’ dare spunto a varie soluzione di analisi dei dati). Progetto ben descritto e soluzioni interessanti. Mi interessano in particolare le applicazioni robotiche di mappatura dell’ambiente, quali per esempio http://enu.kz/repository/2011/AIAA-2011-1513.pdf. Quanto a chi ha dato un punto come votazione, sinceramente sembrerebbe un colpo basso per far scendere la media…. tanto piu’ che nessuno ha “rivendicato” il voto, motivandolo… Ci vorrebbero molti piu’ votanti al concorso, per dare significato statistico alla votazione! Buon lavoro a tutti!

    Risposta
    • 06/07/2016 in 16:11
      Permalink

      Grazie Giorgio per i complimenti.
      Abbiamo voluto descrivere per bene il progetto proprio perchè abbiamo ritenuto che il nostro lavoro avrebbe potuto giovare anche ad altri, non solo come progetto fine a sè stesso, ma anche come spunto per altri progetti con dinamiche o problematiche simili.

      Per quanto riguarda i voti ormai ci ho messo una pietra sopra sebbene rattristi, calcolatrice alla mano, non essere nemmeno a podio. Per il momento ci accontentiamo che il progetto sia piaciuto ed i vostri commenti lo dimostrano, grazie. 🙂

      Risposta
  • 23/06/2016 in 09:35
    Permalink

    Aggiungero’ in tutta umilta’ (e poi taccio, frenando la logorrea…) che forse il metodo di votazione non e’ in se’ il migliore. Per esserlo, i votanti dovrebbero essere “costretti” a dare un voto a tutti i progetti, in modo da stabilire la propria personale graduatoria da confrontare e far media con quelle suggerite da altri votanti, mentre evidentemente cio’ non sta avvenendo (io stesso per ora ho votato solo questo progetto, sebbene ve ne siano altri molto interessanti, semplicemente perche’… il lavoro chiama e non ho il tempo di esaminarli subito!). La liberta’ di votare anche un solo progetto porta all’assurdo che un solo voto dato a un concorrente, fa media esattamente quanto 25 voti dati a un altro. Per spiegarmi meglio, potrei essere un concorrente che pubblica una versione migliorata di “blink.ino”, nessuno mi guarda per ovvie ragioni, tranne mia moglie che mette un 5 per favorirmi, e alla fine io vinco il premio perche’ gli altri almeno un 4 l’hanno preso…. Non siamo in queste condizioni, e’ ovvio, perche’ tutti i progetti sono interessanti, pero’ credo sia chiara l’idea. Forse il punteggio andrebbe in qualche modo pesato con il numero di votanti. Un’alternativa potrebbe essere che il votante si limita a dare sempre un solo punto (quindi, non da 1 a 5), ma solo a un concorrente, il preferito, e poi si contano i voti che ciascuno ha preso. OK, discussione accademica e inutile 🙂 Torno al lavoro…. Buona giornata!

    Risposta
    • 27/06/2016 in 09:25
      Permalink

      Buongiorno,
      per quanto riguarda la media dei voti la tua osservazione è corretta. Però a questa situazione ci avevamo già pensato.
      Chiaramente per determinare il vincitore verranno tenuti in considerazione diversi parametri di valutazione: il numero di voti ricevuti e il numero di 5 stelle ottenuti.
      Ci sembra ovvio che chi un progetto che ha ricevuto 3 o 4 voti e ha una media del 5 non potrà avere lo steso peso di valutazione di un progetto che di voti ne ha presi 40 e ha una media più bassa.
      Buona giornata anche a te.

      Risposta
      • 27/06/2016 in 10:36
        Permalink

        Alla fin fine credo che per stilare la classifica finale basti moltiplicare il numero di voti per la media. Anch’io ho ricevuto un bel po’ di 1 (Pessimo) senza alcuna motivazione allegata, ma mi consolo pensando che 1 > 0, e che quindi ai fini della classifica finale meglio prendere un 1 che nessun voto. Poi è chiaro che se si guardasse soltanto la media chi riceverebbe un voto pieno (1*5) vincerebbe su chi ne riceverebbe mille equamente distribuiti (1000*2.5) e credo che questo sarebbe sbagliato sia nei confronti del partecipante al contest che dei 1000 utenti che avrebbero letto e votato il progetto

        Risposta
  • 27/06/2016 in 10:48
    Permalink

    Ottimo. Chiedo scusa per aver… pre-giudicato il metodo di valutazione, senza, in realta’, saperne nulla.
    Cari saluti, buon lavoro e complimenti!
    Giorgio

    Risposta
  • 06/07/2016 in 16:07
    Permalink

    Grazie a tutti per i commenti e per il supporto che avete dato al nostro progetto. 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0