PXIe-4081, il più preciso multimetro digitale a 7½-cifre in ambito industriale


PXIe-4081-420x300 PXIe-4081, il più preciso multimetro digitale a 7½-cifre in ambito industriale

National Instruments ha annunciato la disponibilità del PXI DMM (Digital Multi Meter) PXIe-4081, il più preciso multimetro industriale a 7½-digit e 1.8 MS/s con ingresso isolato. Il PXIe-4081 è anche il primo multimetro digitale PXI Express disponibile. Il dispositivo offre ai clienti la flessibilità, la risoluzione e l’isolamento necessari per affrontare le applicazioni più impegnative nei sistemi di test intelligenti in ambito elettronica di consumo, aerospaziale e difesa.

Il dispositivo PXIe-4081 di NI è il DMM a 7½ cifre più accurato del settore, con una precisione di 15 ppm per quanto riguarda la tensione DC, caratteristica che mantiene per almeno due anni dalla calibrazione. Lo strumento è in grado di misurare tensioni che spaziano dai nanovolt fino ai kilovolt e resistenze dai microohm fino ai gigaohm. Uno shunt di corrente allo stato solido permette di ottenere otto gamme in corrente continua, da 1 μA a 3 A, e sei portate in alternata (RMS), da 100 mA a 3 A.

La scheda DMM occupa un singolo slot 3U PXI e offre una notevole  densità dei canali per sistemi di conteggio, fornendo fino a 17 canali DMM in un singolo chassis PXI da 4 unità di spazio rack. Nelle applicazioni ad elevato flusso di dati, e con la modalità di digitalizzazione isolata, è possibile acquisire forme d’onda in DC in tutte le gamme di corrente e tensione previste con una frequenza di campionamento massima di 1.8 MS/s. Modificando la frequenza di campionamento è possibile variare la risoluzione del digitalizzatore da 10 a 23 bit, per una combinazione ottimale tra velocità e precisione.

Gli ingegneri possono utilizzare un semplice e interattivo pannello di visualizzazione per le misure di base e le applicazioni di debug automatizzato, metodo che offre la stessa facilità d’impiego di uno  strumento tradizionale. Il driver fornito con lo strumento include tuttavia un’interfaccia avanzata in grado di funzionare con numerosi ambienti di sviluppo, come ad esempio C, Microsoft .NET e LabVIEW.  Il software consente anche una completa gestione dei file e dispone di 28 programmi pronti all’uso per aiutare nello sviluppo del codice.

I clienti spesso scelgono la piattaforma PXI per abbassare i costi del test automatizzato sfruttando la precisione, la densità di canale e la velocità degli strumenti PXI,” ha affermato Steve Warntjes, NI vice president R&D, modular instruments. “il modello NI PXIe-4081 si basa sugli oltre 20 anni di successo dei multimetri digitali PXI, garantendo una facile migrazione delle applicazioni verso lo standard PXI Express, estendendo così il ciclo di vita delle funzionalità di test e misura e garantendo prestazioni sempre ai massimi livelli”.

National Instruments ha pubblicato un white paper che mette a disposizione ulteriori informazioni su come questo strumento offra in un compatt fattore di forma un’eccellente precisione, caratteristiche che possono essere sfruttate per realizzare sistemi di test più intelligenti e per abbassare i costi.

www.ni.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.