.

Fishino Contest: I vincitori


Eccoci giunti alle premiazioni del Fishino contest.

Il concorso è stato avviato lo scorso Dicembre con l’obiettivo di promuovere la board Fishino UNO tramite progetti che la utilizzassero sfruttando le sue caratteristiche principali.

Ricordiamo che Fishino UNO è la rivoluzionaria scheda compatibile al 100% con Arduino Uno, ma che integra un modulo WiFi, un Real Time Clock e un lettore per microSD.

La risposta dei creativi è stata esaltante per il numero dei progetti giunti in redazione e l’ottima qualità del materiale inviato.

La giuria ha avuto un compito arduo, ma è riuscita a definire i tre migliori contenuti, basandosi su alcuni aspetti quali la creatività e originalità, la documentazione prodotta, la chiarezza espositiva e del codice e ovviamente come è stato utilizzato Fishino UNO.

 

I vincitori del Fishino contest

Il Primo Premio, un Oscilloscopio 2 canali 200 MHz con generatore di funzioniva a Mauro Segafredo con il Monitor consumi elettrici con Fishino: “Fish and KiloWatt”

1-premio-404x300 Fishino Contest: I vincitori

 

 

Il Secondo Premio, un Oscilloscopio 2 canali 70 MHzva a Gaspare Santaera e Mattia Poggiani  con il loro Fishino JoyPad

2-premio-385x300 Fishino Contest: I vincitori

 

 

Infine il Terzo Premio, un Oscilloscopio tascabile monocanale con memoria – 1MHzva a Cristiano Colligiani con il suo Termostato Fishino

3-premio-378x300 Fishino Contest: I vincitori

 

Tutti i progetti del Fishino contest sono disponibili nel nostro blog e costituiranno un punto di partenza per chi vorrà sperimentare con le board Fishino.

Buona progettazione.

 

5 pensieri riguardo “Fishino Contest: I vincitori

  • 01/08/2016 in 14:31
    Permalink

    I miei più sentiti complimenti a Mauro per la vittoria. Fin dai primi giorni mi ero complimentato con lui per il bel progetto presentato. Ci sarebbe piaciuto presenziare con te sul podio come auspicato nei nostri messaggi ma ci è andata male.

    Risposta
    • 08/08/2016 in 19:58
      Permalink

      Grazie ancora Luca, è andata così. Grazie a tutti quelli che mi hanno votato e che hanno lasciato un commento. Alla prossima sfida! Mauro.

      Risposta
  • 06/09/2016 in 12:34
    Permalink

    Bravo Mauro, ottimo lavoro.
    Mi hai fatto ricredere su quanto letto in rete: i contatori pulsano in base ai consumi!!! avevo letto cose diverse e abbandonato l’idea ma tu ci sei riuscito. Complimenti:

    Mi permetto pochi suggerimenti: usare fotodiodi/fototransistor invece di fotoresistenze e inserire il tutto in due tubetti di cartoncino nero lunghi 3/4cm da puntare sui due led. In questo modo aumenti la sensibilità ed elimini i disturbi esterni; io lo pensavo così…

    Prenderò ispirazione dal tuo SW per una mia applicazione. Copiare dai bravi ti fa risparmiare tempo ;-))

    Risposta
  • 06/09/2016 in 12:40
    Permalink

    A proposito, non trovo indicazioni ne sulla rivista ne sul blog.
    Dove si possono trovare i sorgenti del tuo lavoro? Grazie.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.