CeBIT 2017 spinge sulla strada della digitalizzazione


CeBIT-logo-420x300 CeBIT 2017 spinge sulla strada della digitalizzazione

Gli effetti della trasformazione digitale si toccano con mano. Soprattutto nell’ambito dell’economia, i processi e le strutture tradizionali, e le linee di confine che esistevano tra i diversi settori dell’industria, vengono sovvertiti e rinnovati. Si ridefiniscono le frontiere della collaborazione tra aziende e settori – anche in termini di interfaccia uomo-tecnologia. Si sviluppano nuove forme di lavoro e nuovi modelli di business.

Il prossimo anno il più importante evento mondiale dedicato alla digitalizzazione dell’economia, dell’amministrazione e della società – il CeBIT di Hannover (20-24 marzo 2017) – punterà i suoi riflettori sull’immenso potenziale della trasformazione digitale. “Il tema conduttore ‛d!conomy – no limits’ vuole indicare le molte opportunità che si offrono alle aziende attraverso la digitalizzazione e le nuove tecnologie”, dice Oliver Frese, del CdA di Deutsche Messe, aggiungendo che tale tema “sottolinea anche un mutamento radicale nel rapporto uomo/macchina e nella tradizionale distinzione tra realtà e realtà virtuale. Come creatore dell’era digitale, l’utente è invitato a non fermarsi alle proprie idee e alle proprie possibilità, ma a valorizzare anche tutte le opportunità che si offrono e a svolgere un ruolo attivo nella transizione in atto”.

La trasformazione digitale è guidata da nuove tecnologie e opportunità. Sviluppi come intelligenza artificiale, realtà virtuale e aumentata, sistemi autonomi, stampa 3D, robot assistenti antropomorfi e droni sono gli elementi trainanti di questo trend. Un crescente numero di ambiti applicativi su Internet delle Cose favorisce una positiva interazione e nuove forme di collaborazione tra uomo e tecnologia. Dice ancora Frese: “Applicazioni IoT e nuove tecnologie aprono nuovi orizzonti nel senso più letterale del termine. Ora è arrivato il momento di trasformare queste tecnologie in occasioni di business”.

Questo spiega perché il CeBIT 2017 dedicherà ancora più attenzione alle applicazioni, dice Frese. “L’area espositiva sarà una vetrina di esempi significativi e concreti della digitalizzazione di molti diversi settori, quali automotive, banche e assicurazioni, commercio al dettaglio, sanità e pubblica amministrazione – e dimostrerà con grande impatto come la digitalizzazione stia cambiando ogni area del business e della società”.

In quanto “Evento globale per il business digitale”, con il tema conduttore “d!conomy – no limits”, il CeBIT si posiziona come manifestazione di assoluto riferimento per la digitalizzazione e per la trasformazione digitale in atto e darà un prezioso orientamento a tutti i decision makers coinvolti nella creazione di un’impresa digitale o della pubblica amministrazione digitale del futuro.

Il successo della “d!conomy” si basa su alcuni pre-requisiti irrinunciabili: creatività, apertura al cambiamento e nuovo spirito imprenditoriale, ma non solo. Frese aggiunge infatti: “Occorrono anche nuove competenze e qualificazioni per gestire il Lavoro 4.0. Bisogna saper utilizzare le nuove tecnologie, e capirle, per riconoscere e valorizzare le opportunità economiche e sociali che da esse derivano.”

Il prossimo marzo il CeBIT 2017 presenterà queste nuove tecnologie in ambito applicativo, con nuovi modelli di business e catene del valore. Speciali highlights saranno proposti dagli espositori nel contesto del guided tour digitale “discover d!conomy”, introdotto quest’anno per la prima volta come guida virtuale a mostre dedicate a singoli settori. Il tour offrirà anche l’occasione per un incontro tra player del mondo dell’economia, della politica e della società e per un dibattito – magari anche con posizioni contrapposte – tra personaggi internazionali famosi per le loro visioni aperte al futuro e top manager e creativi in merito ai temi della standardizzazione e della regolamentazione necessarie per l’impiego delle nuove tecnologie.

La digitalizzazione non è una situazione o un processo che inizia all’improvviso. Prende le mosse nella mente e presuppone la disponibilità a un cambiamento in continuo divenire e all’innovazione”, spiega il Direttore dell’Associazione di categoria tedesca BITKOM Bernhard Rohleder. “E il CeBIT è il luogo ideale per il confronto che questo richiede tra global player, PMI e start up; il luogo perfetto per creare un ponte tra fornitori e utenti di soluzioni digitali e per il necessario dialogo tra leader tedeschi e internazionali dell’innovazione.”

Soprattutto dal Paese Partner del prossimo anno, che è il Giappone, ci aspettiamo importanti impulsi sul tema conduttore. La società giapponese è molto aperta e innovativa in tema di digitalizzazione. In Europa dobbiamo imparare dal Giappone come sviluppare un nuovo approccio creativo alla tecnologia e come reagire positivamente alle nuove proposte per valorizzare tutto il potenziale che esse offrono”, conclude Frese.

CeBIT – Evento globale per il business digitale

Il CeBIT di Hannover è il più importante evento mondiale dedicato alla digitalizzazione dell’economia, dell’amministrazione e della società. Ogni anno accoglie più di 3.000 espositori e circa 200.000 visitatori. Al centro del suo interesse ci sono megatrend attuali come Big Data, Cloud, Internet delle Cose, soluzioni Mobile, Security e Social Business, oltre alle ultimissime tecnologie. Grazie a un abbinamento unico nel suo genere tra fronte espositivo, fronte congressuale e occasioni di networking, il CeBIT è appuntamento d’obbligo per fornitori e utenti di soluzioni IT di tutto il mondo. Anche lo scenario internazionale delle start up è ampiamente rappresentato nell’ambito del salone, dove, nella cornice di SCALE 11, oltre 400 giovani aziende presentano i loro modelli di business dirompenti. Il CeBIT 2017 si terrà dal 20 al 24 marzo 2017.

www.cebit.de

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.