.

MAX32560, micro sicuro DeepCover semplifica i terminali di pagamento EMV senza contatto


MAX32560-420x300 MAX32560, micro sicuro DeepCover semplifica i terminali di pagamento EMV senza contatto

I produttori di terminali mPOS, tastiere ATM, lettori di carte EMV, pin pad con o senza contatto ed altri dispositivi mobili di pagamento hanno ora la possibilità di risparmiare spazio sul PCB e ridurre la lista dei materiali (BOM), abbreviando inoltre il time to market, grazie al microcontrollore sicuro MAX32560 DeepCover di Maxim Integrated.

Attualmente i progettisti di dispositivi mobili di pagamento sono costretti ad utilizzare numerosi IC esterni per realizzare l’espansione di memoria, l’interfaccia e l’amplificatore contactless, il PHY ISO7816, l’interfaccia per la banda magnetica e le funzioni di commutazione della batteria. Questi componenti aggiuntivi aumentano le dimensioni della scheda ed allungano i tempi di certificazione. Con il nuovo microcontrollore ARM Cortex-M3 MAX32560 DeepCover queste funzioni sono integrate in un singolo chip, permettendo di eliminare fino a sei chip esterni.

Il MAX32560 incorpora tutte le funzioni di sicurezza necessarie per soddisfare i severi requisiti PCI-PTS, compresi la protezione attiva contro la manomissione, lo scrambling nei tastierini del PIN ed un engine crittografico sicuro. Per ridurre gli ingombri del PCB il dispositivo integra anche numerose interfacce analogiche, compresa una completa interfaccia di lettura senza contatto EMV, due interfacce EMV per smart card, un lettore di banda magnetica ad alte prestazioni basato su DSP, un ADC a due canali ed un DAC.

Il MAX32560 offre 1 MB di memoria flash embedded, 384 KB di SRAM e 8 KB di NVSRAM sicura. La capacità può essere ulteriormente espansa aggiungendo memorie Flash seriali veloci esterne, tramite un controllore flessibile QuadSPI con XiP. Il dispositivo può inoltre leggere e decrittare ‘al volo’ codici o dati utilizzando un engine AES. Per quanto riguarda le interfacce di comunicazione, il MAX32560 è dotato di una porta per dispositivi USB, tre controllori SPI, due UART e due controllori I²C. Il dispositivo utilizza un contenitore BGA144 di 9 mm x 9 mm e funziona nella gamma di temperature comprese tra -40 e +85 gradi Celsius.

Vantaggi principali:

  • Sicurezza dei sistemi: il dispositivo nasconde i dati sensibili sotto numerosi strati di sicurezza fisica avanzata, per conservare le chiavi nel modo più sicuro possibile
  • Risparmio di spazio e di tempo: integra numerose funzioni in un unico piccolo chip, riducendo le dimensioni del PCB ed il time to market, e semplificando i processi di certificazione EMV e PCI-PTS
  • Riduzione dei consumi: è dotato di numerose modalità di risparmio energetico per minimizzare i consumi ed ottimizzare la durata della batteria

Caratterizzato da un livello di integrazione senza precedenti, il MAX32560 è la prima soluzione a singolo chip che riunisce le funzioni e le interfacce necessarie per realizzare nuove generazioni di dispositivi affidabili per le carte EMV dei tipi senza contatto, smart card e con banda magnetica”, ha affermato Gregory Guez, direttore del settore Embedded Security di Maxim Integrated. “Il MAX32560 è equipaggiato con un software stack EMV-L1 contact e contactless pre-certificato e può pertanto essere applicato rapidamente ai nuovi progetti. Per offrire ai nostri clienti una soluzione chiavi in mano, Maxim ha collaborato con Alcineo che ha fornito il supporto dello stack EMV-L2”. Per questo chip è disponibile il kit di valutazione MAX32560-KIT.

www.maximintegrated.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.