.

MAXQ1061, controllore crittografico per dispositivi connessi in rete


MAXQ1061-420x300 MAXQ1061, controllore crittografico per dispositivi connessi in rete

Grazie al nuovo MAXQ1061 DeepCover di Maxim Integrated, gli sviluppatori di dispositivi Industrial IoT (IIoT) e di sistemi embedded connessi in rete hanno ora la possibilità di incorporare nei loro progetti un ulteriore livello di sicurezza, abbreviando inoltre il time to market, grazie al controllore crittografico.

Con l’aumento degli attacchi informatici alle infrastrutture critiche connesse in rete, non è più possibile preoccuparsi della sicurezza soltanto al termine del ciclo di progettazione dei sistemi. In un recente sondaggio condotto da Electronic Design interpellando 2.200 ingegneri elettronici, il 60% dei partecipanti ha detto di considerare molto importante la sicurezza per i propri prodotti, ed il 96% ritiene che in futuro questo aspetto avrà importanza pari o superiore ad oggi. Progettato per soddisfare i requisiti di Common Criteria EAL4+, il MAXQ1061 consente agli ingegneri di incorporare rapidamente le funzioni di sicurezza nei loro prodotti e di proteggere i punti terminali delle reti.

Il MAXQ1061 integra un insieme completo di strumenti crittografici che offrono supporto totale per un ampio spettro di esigenze di sicurezza: dalla generazione e custodia di chiavi, alla firma e criptaggio digitali, fino a SSL/TLS/DTLS. Il dispositivo può anche supportare il boot sicuro per la maggior parte dei processori applicativi. Per resistere negli ambienti industriali più gravosi, il MAXQ1061 funziona nella gamma di temperature compresa tra -40 e +109 gradi Celsius – più ampia rispetto ad altri prodotti simili – ed è disponibile in contenitore TSSOP-14.

Il MAXQ1061 incorpora 32 KB di EEPROM programmabile dall’utilizzatore per la conservazione di certificati, chiavi pubbliche, chiavi private e segrete, dati utente arbitrari. La EEPROM è gestita tramite un filesystem flessibile che permette di applicare politiche di sicurezza personalizzate. Tra gli algoritmi crittografici utilizzabili sono compresi ECC (fino a NIST P-521), generazione e verifica delle firme ECDSA, hash sicuro SHA-2 (fino a SHA-512), AES-128/-256 con supporto per modalità ECB, CBC e CCM, e MAC digest. Il MAXQ1061 offre anche un engine hardware AES dedicato su SPI, che supporta modalità AES-GCM ed AES-ECB, e che può essere utilizzato per scaricare il processore host ed ottenere un veloce criptaggio in streaming.

Vantaggi principali

  • Sicurezza totale: comprende stack host e completo supporto software TLS/SSL, oltre a distribuzione e gestione dei certificati; facilita l’integrazione di una protezione forte nei progetti di sistemi
  • Soluzione chiavi in mano: non richiede lo sviluppo di firmware; abbrevia il time to market
  • Temperature industriali: da -40 a +109 gradi Celsius; l’unico controllore crittografico operante in un intervallo così ampio

Il MAXQ1061 fornisce una base hardware alla sicurezza; la sua completa dotazione di funzioni crittografiche soddisfa i requisiti di sicurezza essenziali dei sistemi embedded di domani”, ha affermato Christophe Tremlet, Executive Business Manager del settore Embedded Security di Maxim Integrated. “Con il MAXQ1061, i nostri clienti possono contare su un dispositivo fidato che non solo garantisce l’integrità ed autenticità del sistema, ma protegge anche le comunicazioni”.

A supporto di questo componente è disponibile il kit di valutazione MAXQ1061-KIT# al prezzo di 100 dollari.

www.maximintegrated.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.