Ė ancora record per il mercato europeo di semiconduttori nel secondo trimestre del 2017

L’industria europea dei semiconduttori non mostra segni di rallentamento nel Q2 / 2017. Secondo DMASS Ltd – società non profit di ricerche di mercato – le vendite di semiconduttori, come riportate dai distributori, ha chiuso con la cifra record di 2,19 miliardi di euro, con un incremento del 17,3% rispetto al corrispondente trimestre dello scorso anno. Per i primi sei mesi, DMASS ha registrato oltre 4,3 miliardi di euro di vendite di semiconduttori consolidate, pari al + 14% rispetto alla prima metà del 2016. Nel valutare in termini assoluti queste cifre, bisogna anche considerare che DMASS offre una copertura dell’80-85 % del mercato dei semiconduttori.

Georg Steinberger, presidente della DMASS: “La crescita del mercato negli ultimi nove mesi è stata senza precedenti. Le allocazioni in diverse aree di prodotto rendono difficile prevedere il resto dell’anno, ma non è difficile prevedere che la crescita resterà a 2 cifre per tutto il 2017. DMASS prevede per la fine anno un totale di 8 miliardi di euro, record di tutti i tempi. Ciò che sorprende è che l’impatto della crescita deriva da quasi tutti i settori industriali, guidati da un maggior contenuto di contenuto di elettronica in molte applicazioni “.

A livello regionale, la Polonia, la Turchia, la Russia e Israele guidano l’onda di crescita, con un aumento tra il 30 e il 40%. Anche i maggiori mercati non sono stati da meno: la Germania, primo mercato europeo, è cresciuta del 13,7% a 653 milioni di euro, l’Italia del 13,4% a 207 milioni di euro, il Regno Unito del 9,6% a 154 milioni di euro e la Francia dell’8,5% a 151 milioni di euro. L’Europa orientale è cresciuta del 28,3% a 336 milioni di euro e i paesi nordici del 14,1% a 184 milioni di euro.

Georg Steinberger: “La notevole crescita dell’Europa orientale è guidata principalmente dai cambi di produzione provenienti dall’Europa settentrionale e centrale. Mentre sorprende positivamente la resilienza del mercato italiano ad alta tecnologia che si scontra con la situazione politico-economica nazionale”.

Sul lato del prodotto, la crescita riguarda tutti i prodotti, un segno per uno sviluppo sano del mercato. Gli IC analogici, il più grande gruppo di prodotti in DMASS sono cresciuti del 16,7% a 656 milioni di euro; MOS Micro del 15,6% a 443 milioni di euro, potenza del 13,1% a 210 milioni di euro, opto del 10,2% a 223 milioni di euro, memorie del 27,9% a 183 milioni di euro e logica programmabile del 27,1% a 155 milioni di euro.

http://dmass.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0