PXIe-1095, nuovo cestello PXI Express con 58 W di potenza e capacità di raffreddamento per slot

National Instruments ha presentato il nuovo chassis PXIe-1095, il primo del settore con 58 W di potenza e capacità di raffreddamento per singolo slot, con un aumento delle prestazioni complessive per quanto riguarda questi parametri del 50% rispetto ai precedenti chassis NI PXI Express.

Oltre alla maggior potenza a disposizion, il nuovo chassis offre anche una significativa riduzione del rumore della ventola nella modalità “raffreddamento a 38 W”, con una riduzione del rumore di 13 dB rispetto al precedente modello PXIe-1085, rendendo lo chassis PXIe-1095 il più silenzioso della famiglia PXI Express di NI.

Con 58 W di potenza per slot e raffreddamento dedicato, possiamo continuare ad espandere la piattaforma PXI essendo certi di poter soddisfare anche le più impegnative esigenze dei nostri clienti”, ha affermato Steve Warntjes, vice president of R&D, modular instruments presso NI. “Questo nuovo chassis non solo fornirà più potenza e maggior raffreddamento per applicazioni di elaborazione con FPGA, notoriamente affamate di energia, ma fornirà anche maggiore disponibilità di energia per i futuri moduli PXI.”

Oltre a fornire maggiore potenza e garantire minore rumore, lo chassis PXIe-1095 a 18 slot offre due alimentatori ridondanti hot-swap da 1.200 W per applicazioni che richiedono elevata potenza.  Utilizzando la tecnologia PCI Express Gen 3, il nuovo chassis offre 24 GB/s di larghezza di banda per applicazioni di trasferimento dati peer-to-peer o peer-to-disk ad elevata capacità. Inoltre, lo chassis offre un upgrade per quanto riguarda la temporizzazione e la sincronizzazione che include un OCXO integrato per una maggiore precisione del clock e del routing di clock e trigger esterno. Infine, come tutti gli chassis PXI NI, il PXIe-1095 include risorse software per il monitoraggio dell’integrità del sistema, dalla temperatura alla velocità della ventola.

PXIe-1095 è una parte importante dell’ecosistema NI che gli ingegneri possono sfruttare per realizzare sistemi di test più intelligenti. Tale ecosistema beneficia di oltre 600 prodotti PXI che operano dalla DC alle onde millimetriche e sono caratterizzati dall’alta velocità di trasferimento dei dati grazie alle interfacce per bus PCI Express che garantiscono anche sincronizzazioni dell’ordine dei sub-naosecondi con sincronizzazione e trigger integrati. Supportata da un vasto ecosistema di partner, add-on, IP e tantissimi ingegneri applicativi, la piattaforma NI aiuta a ridurre drasticamente il costo del test, a ridurre i time-to-market con processi in grado di valutare anche i futuri requisiti.

Questo white paper realizzato da National Instruments chiarisce come il nuovo chassis ad alta potenza di NI aiuta gli ingegneri a realizzare sistemi di test e misura più intelligenti.

www.ni.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0