Qt Company e Green Hills annunciano progressi nelle piattaforme HMI integrate per automotive

Qt Company e Green Hills Software hanno annunciano lo loro stretta collaborazione mirata allo sviluppo di nuove piattaforme HMI (Human Machine Interface) dedicate alla realizzazione di cruscotti digitali integrati per il settore automotive. Qt e Green Hills hanno presentato la loro piattaforma HMI in occasione della fiera CES 2018.

Il cruscotto digitale integra le funzionalità offerte dalla maggior parte dei sistemi HMI presenti nei veicoli connessi moderni, che sono costituiti da svariati sistemi caratterizzati da diversi livelli di sicurezza. Inoltre, per rispettare le normative sulla sicurezza, i cruscotti digitali utilizzano sistemi operativi conformi a standard di protezione e sicurezza più elevati rispetto a quelli utilizzati nei generici sistemi di infotainment presenti nel veicolo. Le necessità di rispettare requisiti di sicurezza di diverso livello, unita all’utilizzo di diversi sistemi operativi, rende difficile per gli sviluppatori creare un’interfaccia di cruscotto unificata e coerente.

Per affrontare questa difficoltà, Qt ha integrato il proprio framework multipiattaforma Qt Automotive Suite con il sistema di virtualizzazione sicuro e protetto INTEGRITY Multivisor di Green Hills. L’unione delle due soluzioni facilita l’integrazione di svariate interfacce HMI basate su più sistemi operativi a diversi livelli di sicurezza all’interno di un unico sistema multicore, rispettando le più stringenti normative della sicurezza automobilistica.

Il sistema operativo in tempo reale (RTOS) INTEGRITY di Green Hills è lo standard fondamentale per l’esecuzione run-time di applicazioni safety/security-critical nei settori industriale, avionico, medicale, automobilistico e ferroviario. Come servizio opzionale del sistema operativo, l’estensione per la virtualizzazione sicura fornita dall’INTEGRITY Multivisor permette di eseguire in modo sicuro sistemi operativi general purpose, come Linux e Android, insieme ad applicazioni critiche in tempo reale che richiedono sicurezza e protezione, garantendo l’assenza di interferenze e prestazioni native in termini di velocità e comunicazioni sicure e protette tra un processo e l’altro.

Il sistema operativo in tempo reale (RTOS) INTEGRITY di Green Hills, in combinazione con Qt Safe Renderer, consente la certificazione ISO 26262 per gli importanti elementi safety-critical presenti nel display. Inoltre, Qt Safe Renderer, come componente della Qt Automotive Suite, consente a designer e progettisti software di utilizzare un unico toolkit per la definizione di interfacce utente (UI) per progettare, costruire e collaudare cruscotti digitali, rispondendo alle diversificate esigenze in termini di sicurezza e offrendo al guidatore un’esperienza di utilizzo naturale e coerente. Qt è l’infrastruttura principale che consente agli sviluppatori di realizzare quadri d bordo e console centrali con un unico toolkit. L’aumento della potenza di elaborazione disponibile, unita ad una tecnologia dell’hypervisor sicura, permette di ottenere notevoli risparmi sui costi, senza compromettere la sicurezza nel caso in cui i diversi strumenti vengano integrati in un unico apparato basato su un SoC multicore per applicazioni automotive.

Green Hills ha fornito milioni di cruscotti digitali certificati ASIL in campo automotive basati sul suo sistema operativo sicuro e protetto INTEGRITY RTOS con certificazione ASIL“, dichiara Dan Mender, Vice President, Business Development, di Green Hills Software. “Il servizio di virtualizzazione sicuro Multivisor per l’RTOS INTEGRITY costituisce le solide fondamenta su cui costruire in modo estremamente affidabile quadri di bordo di nuova generazione definiti via software, consolidando in un unico sistema funzionalità che hanno diversi livelli di criticità. La nostra collaborazione con Qt facilita l’utilizzo degli strumenti di progettazione HMI necessari per costruire cruscotti digitali che non solo rispettino gli standard di sicurezza, ma che soddisfino e vadano anche oltre le aspettative del guidatore“.

La nostra collaborazione con Green Hills Software mira a superare le difficoltà che derivano dall’utilizzo di un sempre maggior numero di display, centraline elettroniche e dispositivi elettronici collegati all’interno dei moderni veicoli“, dichiara Juhapekka Niemi, Executive Vice President, Sales and Business Development  di Qt Company. “Dando la possibilità agli sviluppatori di progettare e collaudare le loro applicazioni in un ambiente desktop prima di implementarle in dispositivi embedded con il sistema operativo INTEGRITY, Qt permette di velocizzare lo sviluppo di cruscotti HMI digitali consolidati con diversi livelli di sicurezza e integrati in un unico apparato, garantendo cicli di sviluppo più rapidi e costi ridotti senza compromettere la sicurezza“.

Un cruscotto dimostrativo, realizzato con la Qt Automotive Suite, illustra le capacità grafiche e di condivisione dei dati tra più domini. La Qt Automotive Suite è sviluppata congiuntamente da Qt Company, KDAB e Luxoft.

www.ghs.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0