.

A Hong Kong per l’Electronics Fair di primavera


HKFair2018-420x300 A Hong Kong per l’Electronics Fair di primavera

L’edizione primaverile dell’Hong Kong Electronics Fair è in programma quest’anno dal 13 al 16 aprile, in concomitanza con l’International ICT Expo. L’anno scorso le due manifestazioni hanno visto la presenza di circa 3.500 espositori e di 94.000 Buyers, come vengono definiti da queste parti i visitatori. La parola Buyers (acquirenti) chiarisce da subito la natura di questa manifestazione e di quella della (più importante) edizione autunnale: un enorme mercato dove i rappresentati di aziende di tutto il mondo (prevalentemente addetti agli acquisti) vengono per conoscere, valutare e acquistare i prodotti elettronici di migliaia di piccole e medie aziende asiatiche, prevalentemente cinesi, ma anche di Hong Kong, Taiwan e Korea.     

Prodotti che, dopo qualche mese, troveremo nei negozi e nelle catene commerciali di tutto il mondo.

Ma per i “buyers” che si recano ad Hong Kong in questo periodo questa non è la sola opportunità di fare shopping: da quando Hong Kong è rientrata, pur mantenendo la sua indipendenza, sotto l’amministrazione cinese, praticamente negli stessi giorni (11-14 aprile) si svolge una manifestazione analoga organizzata da Global Sources nei pressi del nuovo aeroporto: AsiaWorld-Expo. Anche in questo caso i numeri non sono da meno, con circa 3.800 espositori.

Due manifestazioni dove la parte convegnistica (al contrario di altri eventi europei e americani) è ridotta all’osso e dove anche le iniziative speciali organizzate sono tutte rivolte a facilitare gli acquisti o gli incontri tra compratori e venditori (come la Small Orders Zone).

Solo da qualche anno hanno fatto la loro sporadica apparizione delle start-up e degli stand in rappresentanza di Università o Centri di Ricerca.

Una manifestazione che propone dunque, prodotti e tecnologie già consolidate. Ad esempio, abbiamo visto ad Hong Kong la prima stampante 3D “consumer” esattamente dopo 5 anni dalla presentazione della Cupcake di Bre Pettis alla Maker Fair del 2008; lo stesso discorso vale per i droni, per i visori VR/AR e per tanti altri prodotti innovativi. Certo, le proposte in termini economici e per quanto riguarda possibili personalizzazioni sono più che interessanti, non a caso i prodotti elettronici con gli “occhi a mandorla” hanno invaso tutto il mondo occidentale e queste manifestazioni continuano ad attirare migliaia e migliaia di compratori da tutto il mondo.

http://aboutus.hktdc.com/en/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.