.

MAX20075 e MAX20076, convertitori step-down per applicazioni automotive “sempre accese”


MAX20075_maxim-420x300 MAX20075 e MAX20076, convertitori step-down per applicazioni automotive "sempre accese"

I progettisti di sistemi impegnati nella creazione di applicazioni di piccole dimensioni ed elevata efficienza, con tolleranza ai sovraccarichi da 40 V, avranno d’ora in poi la possibilità di utilizzare i convertitori step-down MAX20075 e MAX20076, ultracompatti e pin-compatibili, prodotti da Maxim Integrated. I convertitori step-down MAX20075 e MAX20076 garantiscono la corrente di quiescenza (IQ) più bassa del settore con una soluzione ultracompatta con compensazione integrata. Questo permette di avere un ridotto numero di componenti esterni con un risparmio fino al 50% dello spazio su scheda, risultando prodotti ideali per applicazioni automotive “sempre accese”.

L’aspettativa dei clienti di provare esperienze sempre più ricche ed entusiasmanti grazie alle applicazioni “sempre accese” pone i progettisti di fronte alla sfida di trovare il giusto equilibrio tra la realizzazione di caratteristiche avanzate, il rispetto dei limiti dimensionali e le esigenze relative al risparmio energetico e agli elevati livelli di efficienza.

In modalità di controllo della corrente di picco i convertitori MAX20075 e MAX20076 assorbono la quantità di corrente di quiescenza più bassa di tutto il settore: soltanto 3,5 µA in modalità di funzionamento a basso consumo energetico. Questo è un fattore fondamentale per rispettare gli stringenti requisiti dei costruttori, che prevedono un consumo di corrente di quiescenza pari a 100 µA per modulo. MAX20075 e MAX20076 consentono un funzionamento a basso rumore grazie alla possibilità di controllare tramite pin la funzione di “spread spectrum” e al funzionamento fisso a 2,1 MHz, consentendo di rispettare i requisiti CISPR 25, Classe 5 EMI. Un ulteriore vantaggio offerto dal funzionamento a 2,1 MHz è la riduzione delle dimensioni e della quantità di componenti esterni rispetto a un dispositivo asincrono che opera nella banda AM.

MAX20075 e MAX20076 sono disponibili con una modalità di funzionamento con basso on-time minimo, che permette di supportare applicazioni con alto rapporto di conversione ingresso/uscita. Ovvero, è possibile generare tensioni minori di 3 V a partire dalla batteria, a 2.1 MHz, senza usare una conversione secondaria, riducendo il costo totale della BOM di 0,30 US-$ e permettendo l’inserimento di nuove funzioni nel progetto al fine di ottenere maggiore flessibilità. I convertitori MAX20075 e MAX20076 rispettano i requisiti AEC-Q100, sono disponibili in un contenitore 3 mm x 3 mm TDFN con pad esposto e operano in un intervallo di temperature ambiente tra -40oC e +125oC.

Vantaggi chiave

  • Corrente di quiescenza più bassa del settore – Rispetto alle soluzioni tradizionali con corrente IQ pari a 15-30 µA, questi i convertitori garantiscono un valore IQ di 3,5 µA; flessibilità per distribuire maggiormente i costi previsti sull’intero sistema; capacità di supportare tempi di avviamento più rapidi, minori consumi di energia e modalità con on-time minimo ridotto.
  • Massima efficienza di picco – I convertitori garantiscono un’efficienza di picco pari al 91% rispetto a soluzioni della concorrenza.
  • Dimensioni ridottissime – Contenitori a 12 pin TDFN e TDFN side-wettable (3 mm × 3 mm) con compensazione integrata, necessitano di pochissimi componenti esterni con un risparmio di spazio per la scheda pari al 50%.
  • Riduzione EMI – Il controllo dello spread spectrum e la frequenza fissa di 2.1 MHz aiutano a rispettare le normative CISPR25 Classe 5; supporta la richiesta crescente di maggiore potenza di calcolo per applicazioni ADAS.

“I successi ottenuti nel settore delle tecnologie automotive hanno portato all’inserimento nei veicoli di un numero maggiore di ECU complesse. L’aggiunta di più componenti elettrici all’interno del veicolo comporta maggiori consumi parassiti della batteria. In questo contesto la riduzione della corrente di quiescenza si configura come trend importante nel mondo automotive” afferma Zong Zhen, Senior Analyst del settore elettronica e semiconduttori automobilistici per IHS Markit, provider di informazioni globale. “I convertitori step-down MAX20075 e MAX20076 aprono una nuova strada ai costruttori di automobili.”

Garantendo la corrente di quiescenza più bassa sul mercato, le soluzioni pin compatibili MAX20075 e MAX20076 rappresentano un vantaggio generale per il sistema. Questo si traduce in maggiore efficienza di picco, on-time minimi ridotti e tempi di avviamento più rapidi“, ha affermato Chintan Parikh, Executive Business Manager, Automotive, Maxim Integrated. “Garantendo una corrente di quiescenza pari a 3,5 µA, questi convertitori buck diventano fondamentali per rispettare i severi requisiti dei costruttori, che in genere prevedono un consumo di corrente di quiescenza pari a 100 µA per modulo. Grazie a questa peculiarità, gli ingegneri sono in grado di integrare una maggiore potenza di elaborazione al fine di realizzare maggiori funzionalità e altre caratteristiche avanzate.

I due nuovi convertitori sono già disponibili così come i kit di valutazione MAX20075EVKIT# e MAX20076EVKIT#.

www.maximintegrated.com

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.