.

Nel quartiere milanese di Porta Romana si sperimenta la Smart City


SmartCity_siemens-420x300 Nel quartiere milanese di Porta Romana si sperimenta la Smart City

Nell’ambito del programma Europeo Horizon 2020, Siemens, insieme al Comune di Milano e ad altri partner italiani, partecipa al progetto SharingCities per migliorare la qualità della vita delle persone attraverso servizi più efficienti e accessibili e per tenere i valori ambientali e i consumi di energia del quartiere sotto controllo.

La vita delle persone nelle città di domani sarà modellata dall’Internet of Things e dagli smart data. Grazie a questo sarà possibile – tra le tante opportunità – bilanciare produzione e domanda di energia in modo più preciso che mai; la generazione sarà sempre più distribuita, gli edifici e i veicoli diventeranno anche fornitori di energia, i cittadini avranno un ruolo attivo attraverso la condivisione dei servizi, renderanno i propri luoghi di vita e di lavoro dei posti migliori, evolvendo da consumatori a prosumers. Sono gli smart citizens. Futuro possibile o realtà?

Un passo concreto in questa direzione è stato già fatto: il quartiere di Porta Romana a Milano è da due anni laboratorio a cielo aperto di trasformazione e innovazione per l’intera città. Nell’ambito del programma Europeo Horizon 2020, Siemens, insieme al Comune di Milano e ad altri partner italiani, partecipa al progetto SharingCities della durata complessiva di 5 anni. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita delle persone attraverso servizi più efficienti e accessibili.

Tablet_siemens-400x300 Nel quartiere milanese di Porta Romana si sperimenta la Smart City

Nell’ambito di questo progetto, Siemens ha realizzato un innovativo sistema di gestione dei consumi energetici e del monitoraggio di valori ambientali. Basato sull’Internet of Things, si interfaccia con i diversi sistemi di misura presenti nell’area. Consente di acquisire, ad esempio, dati dai sensori ambientali installati sui pali dell’illuminazione pubblica o all’interno degli appartamenti privati, così come interagire con altri presenti sulle reti di distribuzione di acqua, gas e calore. I dati sono messi a disposizione tramite un cruscotto, un’interfaccia utente semplice e intuitiva, al Comune di Milano e agli Energy Manager delle aziende partner per implementare le politiche energetiche, volte a migliorare l’efficienza.

Del progetto Sharing Cities si parlerà alla seconda edizione della mostra-evento “Smart City: Materials, Technology and People” organizzata da Material ConneXion Italia. Curata dall’architetto Giulio Ceppi e con il patrocinio del Comune di Milano, la mostra è nata con l’obiettivo di fare riflettere gli “smart citizens” sui cambiamenti globali in atto. La mostra prende il via con l’inizio della Milano Design Week 2018 negli spazi di Superstudio Più. L’attenzione sarà quindi tutta focalizzata sui cittadini attivi di domani, accomunati da uno scenario urbano in continuo cambiamento e da un’evoluzione di bisogni sempre più repentina. La mostra, inaugurata il 16 Aprile, proseguirà fino al 12 Maggio 2018.

www.siemens.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.