Energia eolica offshore a basso costo


Leanwind-420x300 Energia eolica offshore a basso costo

Un progetto finanziato dall’UE ha introdotto nuove strategie e strumenti all’avanguardia al fine di ridurre i costi per gli sviluppi di parchi eolici offshore e per incrementare la loro competitività.

L’eolico offshore è una componente energetica importante che potrebbe contribuire a garantire gli impegni dell’Europa riguardanti cambiamenti climatici, sicurezza energetica ed economia a basse emissioni di carbonio. Una continua riduzione dei costi è altamente necessaria per massimizzare il potenziale delle risorse eoliche offshore e per realizzare i benefici socio-economici di questo settore emergente del tutto industrializzato.

Integrazione logistica e ottimizzazioni nell’ambito di catena di fornitura, installazione, funzionamento e manutenzione molto probabilmente aiuteranno a raggiungere gli obiettivi relativi alla riduzione dei costi. Il fine principale del progetto LEANWIND, finanziato dall’UE, era quello di sviluppare tecnologie e strategie per aiutare a risolvere i problemi attuali e futuri dell’industria e produrre strumenti integrati per il costo dell’intero ciclo di vita e per l’analisi logistica.

Il consorzio guidato dalla University College Cork si estende in 11 paesi differenti e riunisce esperti provenienti da molteplici settori tra cui il settore industriale petrolifero e del gas, quello marittimo, quello delle spedizioni via mare e quello eolico offshore, con rappresentanti in tutta la catena logistica inclusi sviluppatori, servizi pubblici, fornitori di turbine, proprietari di imbarcazioni, cantieri navali, società di classificazione e docenti.

Il bisogno di un approccio snello

LEANWIND, come suggerisce il nome, ha cercato di usare a proprio vantaggio le metodologie lean, o snelle, che da decenni apportano benefici agli altri settori industriali. “Il “pensiero snello” si riferisce a un processo dinamico e fondato sulla conoscenza mirato all’utente finale, applicato da un settore industriale al fine di eliminare fasi inefficienti e di ottimizzare i processi. In sostanza, si tratta di creare valore”, spiega il responsabile di progetto, Jimmy Murphy. L’introduzione dei processi snelli nell’industria eolica offshore rappresenta un nuovo sviluppo in questo settore.

Il consorzio ha applicato questo nuovo modello snello a ognuna delle fasi fondamentali del progetto: progettazione della struttura di sostegno e della nave, logistica del parco eolico, funzionamento e manutenzione, e salute e manutenzione. L’approccio di LEANWIND garantisce che le fasi inutilmente complesse o inefficienti del processo di sviluppo siano eliminate, che il flusso tra le fasi necessarie sia ottimizzato e che la qualità sia migliorata. L’efficienza complessiva migliorata in relazione a costi e tempi che è stata ottenuta contribuirà al mantenimento da parte dell’industria della sua attuale competitività in termini di costi in contesti operativi più impegnativi. Applicata in modo corretto, la gestione snella migliorerà gli standard di qualità, affidabilità e anche salute e sicurezza all’interno della catena logistica del progetto e durante tutto il ciclo di vita del parco eolico.

Progettazioni, strumenti e strategie innovativi

Il trasferimento in acque più profonde con turbine più grandi rappresenta il prossimo grande passo per la generazione di energia eolica offshore. Mentre l’industria si sviluppa in siti più estremi e con turbine più grandi, il progetto LEANWIND ha cercato di sostenere i risparmi in termini di costi ed efficienza. Si stima che la capacità eolica offshore europea installata raggiungerà i 23,5 GW entro il 2020.

Per quanto riguarda installazione e smantellamento, i partner del progetto hanno sviluppato fondamenta e imbarcazioni nuove che migliorano l’efficienza e promuovono l’uso di processi snelli. Avendo selezionato dei siti di prova rappresentativi dei parchi eolici attuali e futuri, i partner hanno sviluppato con successo strutture di sostegno quali pilastri unici XL, fondamenta a traliccio e basate sulla gravità per una turbina da 8 MW e un concetto galleggiante per una turbina da 5 MW. Queste progettazioni più leggere, ma ugualmente stabili, aiutano a ridurre le spese d materiale e a ridurre al minimo la necessità di costose navi per grandi sollevamenti.

Nell’ambito di funzionamento e manutenzione, gli sviluppi del progetto hanno incluso nuovi strumenti di pianificazione e programmazione quotidiana, strategie di manutenzione basate sul rischio, software per monitorare le condizioni e un dispositivo remoto di presenza. Tutti assieme, questi strumenti possono far diminuire la necessità di raggiungere i parchi eolici, riducendo in tal modo al minimo costi e rischi. Per di più, la progettazione di una nuova imbarcazione per funzionamento e manutenzione renderà più facili le attività del personale, mentre i parchi si allontanano ancora di più dalla costa. Tra le sue caratteristiche ci sono una notevole capienza di personale e una passerella con compensazione di movimento che consente l’accesso con onde alte fino a 2,5 metri.

Una logistica e modelli economici all’avanguardia hanno ottimizzato l’efficienza in tutto il ciclo di vita, in ciascuna fase della catena logistica. Il team ha testato e convalidato con rigore questi modelli e li ha usati per fornire raccomandazioni per potenziali risparmi in termini di costi nei siti futuri dei parchi eolici.

Si prevede che le innovative soluzioni di LEANWIND contribuiranno a soddisfare le esigenze chiave dell’industria e a supportare un successo continuo e riduzioni dei costi, in particolare per i siti più estremi in futuro. Questo aiuterà a garantire la competitività dell’eolico offshore e assicurerà il primato dell’UE nel settore delle energie rinnovabili.

www.leanwind.eu

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.