Il protocollo 100BASE-T1


Ethernet_Auto-640x457 Il protocollo 100BASE-T1

Lo sviluppo del protocollo Ethernet 100BASE-T1 (IEEE 802.3bw) è stato pensato per soddisfare le nuove esigenze del settore automobilistico: i sistemi avanzati di assistenza alla guida richiedono una velocità di trasferimento dei dati più elevata, per sfruttare tutte le informazioni acquisite dalle numerose telecamere, oltre a una bassa latenza, per gestire efficacemente il controllo adattativo durante la marcia. Le reti Ethernet consentono di supportare comunicazioni dati veloci e a costi contenuti collegando a un bus comune i diversi sottosistemi elettronici presenti nel veicolo. L’adozione della tecnologia Ethernet permette di semplificare il cablaggio, ridurre i consumi di carburante, i costi di produzione e il time-to-market. Lo standard 100Base-T1 utilizza le comunicazioni in modalità full duplex, con la possibilità di trasferire dati fino a 1 Gbit/s.

Questo standard, precedentemente noto come BroadR-Reach, è mirato ad aumentare il throughput dei dati e ad una riduzione del peso e del costo dei cablaggi all’interno dell’automobile rispetto agli standard Ethernet 10BASE-T e 100BASE-TX. Altra caratteristica importante del 100BASE-T1 è il basso livello di interferenze elettromagnetiche (EMI) ottenuto applicando il principio della sovrapposizione e specifici sistemi di encoding e scrambling.

Naturalmente questo sistema consente anche la gestione dei dispositivi di infotainment di bordo.

Nato sull’esperienza (spesso fallimentare) delle precedenti applicazioni automotive degli standard 10BASE-T, 100BASE-TX e 1000BASE-T, la nuova soluzione IEEE 802.3bw 100BASE-T1, specifica per questa applicazione, si sta rapidamente espandendo grazie soprattutto alla immunità ai disturbi ed alla riduzione di costi che garantisce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.