Toshiba amplia la linea di microcontrollori basati su core Cortex M3 di Arm


ToshibaTMP-420x300 Toshiba amplia la linea di microcontrollori basati su core Cortex M3 di Arm

Il portafoglio di microcontrollori ad alta velocità è stato potenziato con più formati di package e di memoria.

Toshiba Electronics Europe (TEE) ha annunciato oggi il lancio del secondo gruppo di prodotti M3H della famiglia TXZ di microcontrollori a bassa potenza e alta velocità basati su core Arm Cortex M3.

Toshiba ha lanciato il primo gruppo M3H con 30 prodotti per applicazioni consumer e industriali nel Maggio 2016, come primo gruppo della famiglia TXZ. Il secondo gruppo M3H, lanciato di recente, è ancora basato su core Arm Cortex-M3, lo standard industriale de facto per i sistemi embedded, e offre prestazioni migliori rispetto al primo gruppo.

I nuovi dispositivi M3H incorporano circuiti analogici ad alte prestazioni e la vasta gamma di funzioni di base necessarie per supportare un controllo motore completo per le applicazioni nei dispositivi consumer e industriali. La linea include una serie di package da 64 a 144 pin, con 256 fino a 512KB di memoria flash, e 32KB di memoria flash dati.

La frequenza di funzionamento è 80MHz, il doppio della velocità del primo gruppo M3H. Le funzioni integrate comprendono circuiti analogici ad alta precisione come un convertitore ADC a 12 bit con 1,5μs velocità di conversione e fino a 21 canali e un DAC a 8 bit e 2 canali.

É anche incorporato l’azionamento programmabile avanzato per motori di Toshiba (A-PMD), un circuito di controllo dei motori a canale singolo che assicura il controllo inverter dei motori DC senza spazzole. L’IC include anche circuiti periferici multiuso versatili che includono fino a 6 canali UART, 2-4 canali I2C, 1-5 canali TSPI e più canali timer da 16 e da 32 bit.

Questi circuiti periferici analogici ad alta precisione e di tipo general purpose consentono al secondo gruppo M3H di ottenere simultaneamente il funzionamento a bassa potenza e ad alte prestazioni per gli elettrodomestici di alta fascia e per i sistemi su larga scala.

É inoltre presente una funzione di autodiagnosi che controlla la tensione di riferimento nell’ADC, una funzione di parità della RAM per rilevare gli errori durante le letture in memoria e un circuito di calcolo del CRC a canale singolo che contribuisce a ridurre i carichi di elaborazione del software per rispettare lo standard di sicurezza funzionale IEC 60730.

I microcontrollori richiedono un’alimentazione da 2,7 fino a 5,5V e funzionano da -40 a 85°C.

Toshiba prevede di consegnare a breve  i gruppi di microcontrollori per il controllo delle comunicazioni con elaborazione dei dati ad alta velocità e per i dispositivi dotati di circuiti analogici ad alta precisione per il controllo dei motori a bassa e a media velocità. Toshiba continua anche ad espandere la linea di prodotti della famiglia TXZ per soddisfare le esigenze del mercato del controllo dei motori e della sensoristica.

I nuovi dispositivi sono già in produzione in volumi.

www.toshiba.semicon-storage.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.