.

Maker Faire con l’ICE alla scoperta di nuovi talenti da tutto il mondo


ice-logo-640x457 Maker Faire con l’ICE alla scoperta di nuovi talenti da tutto il mondo

Business Angel, Venture Capitalist, fondi d’investimento, acceleratori e incubatori saranno tra i protagonisti della Maker Faire di quest’anno. La fiera, grazie alla collaborazione con l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (www.ice.it), vedrà quest’anno la partecipazione di alcuni operatori internazionali di primo piano che finanziano start up e progetti di innovazione e che sono alla ricerca di giovani talenti.

Dal 12 al 14 ottobre alla Maker Faire di Roma saranno presenti oltre 100 operatori internazionali scelti in base a una selezione effettuata dalla rete estera dell’Agenzia ICE; tra i quali  “Quest Ventures” (Singapore), un fondo leader per le aziende che hanno scalabilità e replicabilità nelle grandi comunità di internet; società di gestione degli investimenti quali la sudafricana “Adinah Capital Partners”, o la svizzera “BackBone Ventures” che rivolge la propria  attenzione agli investimenti iniziali e di avviamento, principalmente nel settore dei progetti innovativi di TIC, FoodTech e tecnologie dirompenti.

Parteciperanno inoltre, aziende e acceleratori in cerca di brevetti come la francese “Manifesto Innovation Accelerator” di Danone e “About Communications (bluArc)”, compagnia telefonica Canadese in crescente espansione territoriale; incubatori come lo “Zagreb Entrepreneurship Incubator”, che nel 2014 è stato premiato come il miglior istituto di sostegno all’imprenditorialità in Croazia dal Ministero dell’imprenditoria e dell’artigianato.

Quest’anno la Maker Faire diventa luogo di incontro per realtà tecnologicamente all’avanguardia e realtà che si affacciano ora in un settore la cui peculiarità è proprio la possibilità di raggiungere vantaggi competitivi perfino in assenza di rilevanti capitali. Con la presenza di operatori provenienti da cinque continenti la Fiera assume anche il ruolo di una multiforme piattaforma di scouting di nuovi talenti in ogni settore.

Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione – ha sottolineato Ferdinando Pastore Dirigente dell’Ufficio Tecnologia Industriale Energia e Ambiente dell’Agenzia ICE – il riscontro ricevuto dalla nostra rete estera all’invito a partecipare a Maker Faire Rome, infatti, è stato estremamente positivo, a conferma del grande interesse che la manifestazione è capace di suscitare anche all’estero. La quantità e la qualità degli operatori individuati e invitati – ha concluso Pastore – è un’ulteriore conferma della capillarità di contatti che la rete estera dell’Agenzia ICE ha saputo creare anche nelle sfere di business maggiormente orientate all’innovazione”.

Secondo Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma, che da sei anni organizza il grande evento internazionale tramite la sua Azienda speciale Innova Camera, “Maker Faire Rome è sempre più un luogo dove formarsi per fare networking per lo scambio di competenze. Ė sicuramente una piattaforma dove le imprese si affacciano per mettere in mostra i propri prodotti tecnologici, a cominciare dalle piccole e medie imprese, ma anche da quelle piccolissime. Ma Maker Faire – continua il Presidente della CCIAA di Roma – si conferma anche come uno straordinario palcoscenico che ospita talk, seminari e incontri scientifici grazie ai quali si può vivere appieno l’esperienza delle grandi trasformazioni tecnologiche in atto. Più semplicemente – conclude Tagliavanti – è la Fiera dove l’innovazione si tocca con mano: un’esperienza irrinunciabile sia per i più grandi che per i più piccini”.

http://2018.makerfairerome.eu/it/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.