COMSOL lancia la versione 5.4 e presenta due nuovi prodotti


ComsolMultiphysics-420x300 COMSOL lancia la versione 5.4 e presenta due nuovi prodotti

L’ultima versione di COMSOL Multiphysics comprende COMSOL Compiler, uno strumento che offre agli specialisti la possibilità di distribuire liberamente le app di simulazione sotto forma di file eseguibili. Un’altra novità è il Composite Materials Module per l’analisi delle strutture in composito.

COMSOL annuncia il rilascio della versione 5.4 di COMSOL Multiphysics: oltre a due nuovi prodotti, la nuova versione offre miglioramenti nelle prestazioni e nuovi strumenti di modellazione.

Il nuovo COMSOL Compiler

COMSOL Compiler consente di creare app indipendenti con COMSOL Multiphysics. Le app compilate comprendono COMSOL Runtime: per eseguirle non è necessaria una licenza COMSOL Multiphysics o COMSOL Server. È possibile quindi distribuirle senza costi aggiuntivi legati a una licenza. “Gli specialisti di simulazione possono creare le app con l’Application Builder, che abbiamo rilasciato qualche anno fa. Questo strumento ha fornito a scienziati e tecnici la possibilità di offrire i vantaggi della simulazione anche ai non-specialisti. Poco tempo dopo abbiamo rilasciato COMSOL Server, che viene usato per distribuire e gestire le app attraverso un’interfaccia web. Con il COMSOL Compiler si passa al livello successivo: gli specialisti possono compilare un’app e trasformarla in un singolo file eseguibile, che può essere utilizzato e distribuito senza limiti”, dice Svante Littmarck, presidente e CEO di COMSOL.

Il nuovo Composite Materials Module

Il Composite Materials Module offre strumenti di modellazione a chi lavora con materiali compositi”, commenta Pawan Soami, Technical Product Manager in COMSOL. “Le strutture in composito possono arrivare ad avere più di cento strati: impostare una simulazione del genere è scomodo, se non si dispone di strumenti specifici. Noi oggi offriamo quegli strumenti”, continua Soami.

Combinando il Composite Materials Module con la nuova funzionalità per i layered shell disponibile nell’Heat Transfer Module e nell’AC/DC Module, gli utenti possono effettuare analisi multifisiche come riscaldamento Joule con espansione termica.

La possibilità di accoppiare un’analisi di meccanica strutturale in layered shell con lo scambio di calore e l’elettromagnetismo offre delle potenzialità uniche di modellazione multifisica”, commenta Nicolas Huc, Technical Product Manager in COMSOL. Un’applicazione importante di analisi multifisica dei materiali in composito è la gestione dell’impatto dei fulmini sulle ali e sulle pale eoliche per le industrie aerospaziali e dell’energia.

I miglioramenti di COMSOL Multiphysics e dei prodotti aggiuntivi

La versione 5.4 di COMSOL Multiphysics porta molti miglioramenti dal punto di vista della produttività: per esempio, la possibilità di utilizzare set multipli di parametri in un modello, aggiungendo anche lo sweep parametrico su di essi. Inoltre, gli utenti possono ora organizzare i nodi del Model Builder in gruppi e assegnare tabelle di colori personalizzate ai modelli geometrici.

Tra i diversi miglioramenti alla performance c’è uno schema aggiornato di allocazione di memoria che offre tempi di calcolo molto più veloci con i sistemi operativi Windows 7 and 10 sui computer con più di 8 processori.

L’AC/DC Module offre una nuova part library con avvolgimenti e nuclei magnetici completamente parametrici e pronti all’uso. Il CFD Module comprende ora large eddy simulation (LES) e strumenti di simulazione notevolmente aggiornati per i flussi multifase.

Novità principali della versione 5.4

  • COMSOL Compiler: per creare app eseguibili indipendenti.
  • Composite Materials Module: per modellare i materiali compositi.
  • COMSOL Multiphysics: nodi multipli di parametri nel Model Builder. Possibilità di raggruppare i nodi del Model Builder in cartelle. Opzioni colore per le selezioni delle fisiche e delle geometrie. Tempo di soluzione molto più veloce nei sistemi operativi Windows® 7 and 10 per computer con più di 8 processori.
  • Multiphysics: scambio di calore, correnti elettriche e riscaldamento Joule nelle strutture in composito.
  • Elettromagnetismo: parti di libreria completamente parametriche e pronte all’uso per avvolgimenti e nuclei magnetici. Analisi di performance strutturale-termo-ottica (Structural-thermal-optical-performance, STOP) per l’ottica dei raggi.
  • Meccanica strutturale: Analisi di spettro per shock response. Attivazione del materiale per l’additive manufacturing.
  • Acustica: Porte acustiche. Modello di Westervelt per l’acustica non lineare.
  • Fluidodinamica: Large eddy simulation (LES). Interazione fluido-struttura (FSI) per flussi multifase e dinamica multibody.
  • Scambio termico: Radiazione di calore con riflessioni diffuse-speculari e superfici semitrasparenti. Equazione di diffusione luminosa.
  • Chimica: Modelli a parametri concentrati (lumped) per le batterie. Interfaccia termodinamica aggiornata.
  • Ottimizzazione: Nuovo strumento per l’ottimizzazione topologica.

I prodotti software COMSOL Multiphysics, COMSOL Server e COMSOL Compiler girano sui seguenti sistemi operativi: Windows, Linux, macOS. L’Application Builder è supportato dai sistemi operativi Windows.

Ė possibile scaricare la nuova versione da questo link.

www.comsol.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.