I sensori ad effetto Hall di Melexis offrono funzioni diagnostiche e prestazioni avanzate


Melexis_intermo-420x236 I sensori ad effetto Hall di Melexis offrono funzioni diagnostiche e prestazioni avanzate

I nuovi dispositivi convenzionali ad effetto Hall ed i sensori IMC-Hall offrono ai progettisti migliorate opzioni di rilevamento della corrente in applicazioni automotive.

Melexis ha annunciato due nuovi IC per il rilevamento della corrente. Entrambi i nuovi sensori condividono lo stesso core CMOS ad alte prestazioni; l’MLX91217 sfrutta la tecnologia Hall convenzionale, mentre l’MLX91216 utilizza la tecnologia proprietaria Integrated Magneto Concentrator (IMC) di Melexis.

Entrambi i dispositivi sono pensati per applicazioni automobilistiche, nello specifico per applicazioni di monitoraggio della corrente di fase negli inverter e monitoraggio del circuito intermedio, nelle quali l’effetto Hall è stata la soluzione preferita per più di un decennio. Oltre al controllo dei motori di trazione, i dispositivi sono anche adatti per altre applicazioni embedded, quali i convertitori DC/DC e le scatole di derivazione delle batterie o per qualsiasi applicazione che richieda un’alta velocità di funzionamento, una risposta veloce o una misura accurata della (sovra)corrente.

Il nuovo core CMOS e la calibrazione di fabbrica garantiscono un miglioramento della deriva della sensibilità termica (del 33%) e dell’offset di deriva termica (del 50%) rispetto alla generazione precedente. Esso inoltre include più funzioni di filtraggio su chip e la capacità di rilevare circuiti aperti, che indicano un guasto all’interno della distribuzione elettrica. È possibile ottenere prestazioni migliori in termini di rapporto segnale-rumore attraverso un equilibrio ottimale fra la risoluzione, il tempo di risposta e la banda del sensore tramite filtraggio su chip.

L’MLX91217 è fornito in un package VA (SIP-4) sottile, che consente l’integrazione in anelli di misura convenzionali ad effetto Hall. Il package compatto pin-thru è disponibile con varie opzioni di piedinatura e di forma, che lo rendono compatibile con i PCB in tecnologia SMD.

L’MLX91216 è fornito in un package SOIC8 convenzionale per il posizionamento SMD. La sua tecnologia IMC semplifica la misura della corrente, non richiedendo alcun anello concentratore ferromagnetico esterno, e agevola il montaggio oltre a ridurre dimensioni, peso e costo.

Entrambi i dispositivi sono qualificati AEC-Q100 di Grado 0 per applicazioni automotive e operano nell’intervallo di temperature compreso fra – 40°C e + 150°C.

Commentando l’introduzione del nuovo prodotto, Bruno Boury, Responsabile della Linea di Prodotti per il Rilevamento Magnetico ha dichiarato: “Le nostre ultime soluzioni di misura della corrente ad effetto Hall si basano sulla nostra vasta esperienza in questo settore, con milioni di dispositivi venduti. L’MLX91216 e l’MLX91217 offrono miglioramenti significativi delle prestazioni e un formato robusto, che li rende ideali per le applicazioni complesse che si osservano nel mercato in rapida crescita dell’elettrificazione delle attuali autovetture.

www.melexis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.