.

Un solo clic per applicazioni IoT sicure e connesse con la board “AVR-IoT WG Development Board” per Google Cloud


IoT_Microchip_evidenza-420x300 Un solo clic per applicazioni IoT sicure e connesse con la board “AVR-IoT WG Development Board” per Google Cloud

La nuova soluzione di Microchip consente agli sviluppatori di implementare facilmente i dispositivi IoT nella struttura di intelligenza artificiale e machine learning di Google Cloud IoT Core.

Acquisire le competenze necessarie relative a protocolli di comunicazione, sicurezza e compatibilità hardware per la creazione di applicazioni cloud-connected, può richiedere – per i progettisti embedded – tempi e risorse significativi.

Gli sviluppatori spesso superano queste sfide con grandi framework software e sistemi operativi Real Time (RTOS), che si traducono in maggiori tempi di sviluppo, sforzi, costi e vulnerabilità di sicurezza. Microchip Technology ha annunciato una nuova scheda di sviluppo rapido per l’Internet of Things (IoT) nell’ambito di una partnership ampliata con Google Cloud, che consente di realizzare dispositivi connessi in pochi minuti. La soluzione combina un potente microcontroller AVR, un elemento IC sicuro CryptoAuthentication e un controller di rete Wi-Fi completamente certificato: il tutto per connettere applicazioni embedded in modo semplice ed efficace. Una volta connesso, Google Cloud IoT Core semplifica la raccolta, l’elaborazione e l’analisi dei dati offrendo la possibilità di prendere decisioni puntuali.

La scheda di sviluppo AVR-IoT WG offre agli sviluppatori la possibilità di aggiungere la connettività di Google Cloud a progetti nuovi ed esistenti con un solo clic, utilizzando il portale online gratuito www.AVR-IoT.com. Una volta connessi, gli sviluppatori possono utilizzare gli strumenti di sviluppo rapido di Microchip, MPLAB Code Configurator (MCC) e Atmel START, per sviluppare ed eseguire il debug nel cloud. La scheda combina dispositivi intelligenti, connessi e sicuri per consentire ai progettisti di collegare rapidamente i progetti IoT al cloud, tra cui:

  • Potente microcontrollore AVR (MCU) con periferiche integrate: l’MCU ATmega4808 a 8 bit offre la potenza di elaborazione e la semplicità dell’architettura AVR con ulteriori funzioni di rilevamento avanzate e di attuazione robusta. Con le più recenti Core Independent Peripherals (CIPs) che riducono il consumo energetico, offre prestazioni all’avanguardia nelle applicazioni di rilevamento e controllo in tempo reale.
  • Elemento sicuro per proteggere alla radice l’hardware: il dispositivo ATECC608A CryptoAuthentication fornisce un’identità affidabile e protetta per ciascun dispositivo che può così essere autenticato in modo sicuro. I dispositivi ATECC608A sono pre-registrati su Google Cloud IoT Core e sono pronti per l’uso con zero touch provisioning.
  • Connettività Wi-Fi a Google Cloud: ATWINC1510 è un controller di rete IoT IEEE 802.11 b / g / n di livello industriale e completamente certificato che fornisce una facile connessione a qualsiasi MCU tramite un’interfaccia SPI flessibile. Il modulo solleva i progettisti dal bisogno di esperienza nei protocolli di rete.

Progettare sistemi sicuri e connessi al cloud non deve essere un processo esaustivo e le nostre offerte con Google Cloud offrono un processo di sviluppo semplificato per introdurre rapidamente i progetti IoT sul mercato“, ha affermato Steve Drehobl, vice president of Microchip’s 8-bit MCU business unit. “Poiché la scheda è supportata da MCC e Atmel START, i progettisti possono accelerare lo sviluppo utilizzando il loro strumento preferito.

Tra i vantaggi del collegamento di dispositivi a Google Cloud, la disponibilità della potente infrastruttura di analisi IoT Core che  consente ai progettisti di realizzare prodotti migliori e più intelligenti. Grazie a questa infrastruttura, i progetti embedded possono sfruttare e rispondere meglio alle condizioni in rapida evoluzione sui nodi di sensori.

“Le soluzioni di Microchip consentono ai clienti di Google Cloud IoT di creare o migrare le proprie applicazioni con velocità e scalabilità, senza compromettere la sicurezza”, ha affermato Antony Passemard, Head of Product Management for Google Cloud IoT. “In combinazione con l’infrastruttura di rete di Google Cloud Platform e i servizi IoT di Google, la semplicità della scheda rende accessibili a chiunque potenti strumenti di analisi e  funzionalità di apprendimento automatic, uniche ed  accessibili a chiunque.” 

Strumenti di sviluppo

Come annunciato, i dispositivi AVR sono ora beta supportati nell’ambiente di sviluppo integrato (IDE) MPLAB X, offrendo ai progettisti la possibilità di scegliere tra MCC o Atmel START quando si sviluppa con la scheda di sviluppo AVR-IoT. La scheda è anche  compatibile con più di 450 MikroElektronika Click boards che ampliano le opzioni di sensori e attuatori. Gli sviluppatori che acquistano il kit avranno accesso a un portale online per la visualizzazione immediata dei dati dei propri sensori in corso di pubblicazione.

Prezzi e disponibilità

La scheda di sviluppo AVR-IoT WG (AC164160) è già disponibile in volume di produzione a 29 USD ciascuna.

www.microchip.com

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.